Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta

Le pagelle dell'Uruguay - Bentancur MVP. Gimenez "tradito" dal VAR, male Cavani

Le pagelle dell'Uruguay - Bentancur MVP. Gimenez "tradito" dal VAR, male CavaniTUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
lunedì 28 novembre 2022, 22:10Qatar 2022
di Lorenzo Carini

Risultato finale: Portogallo-Uruguay 2-0

Rochet 6 - Dopo lo 0-0 con la Corea del Sud, questa volta non riesce a mantenere la porta inviolata: l'estremo difensore del Nacional viene punito per due volte da Bruno Fernandes.

Coates 6,5 - Coraggioso nell'affrontare a viso aperto Ronaldo e compagni, non sbaglia praticamente nulla finendo per disputare una partita più che sufficiente.

Godin 6,5 - I riferimenti offensivi del Portogallo fanno paura, ma l'ex Atletico Madrid non si tira mai indietro riuscendo ad imporsi in gran parte dei duelli. Fa valere tutta la sua esperienza. Dal 62' Pellistri 6 - Entra in campo con l'atteggiamento giusto, si rende pericoloso in più di una circostanza ma non basta per battere Diogo Costa.

Gimenez 6,5 - Uno dei migliori nella retroguardia della Celeste, nel primo tempo ha anche una buona chance per sbloccare il risultato ma il suo colpo di testa ravvicinato termina alto. Nel finale è protagonista del rigore (fin qui) più contestato del Mondiale: tocca il pallone col braccio in caduta, l'arbitro rivede l'azione al monitor e decide di assegnare il penalty al Portogallo.

Varela 5,5 - Poco propositivo sulla corsia di sua competenza, si propone in avanti con il contagocce.

Bentancur 7,5 - MVP. Partito col freno a mano tirato anche a causa dell'ammonizione "record" al 6', si accende col passare dei minuti risultando essere tra i più attivi della selezione sudamericana. Sfiora per due volte il vantaggio nel primo tempo, mentre nella ripresa agisce più lontano dall'area di rigore avversaria ma continua a far la differenza in positivo. E' la luce di questo Uruguay.

Vecino 6 - Disputa una discreta partita a centrocampo. Quando ce n'è bisogno, si fa sempre trovare pronto in sostegno alla linea difensiva della Celeste: buon apporto alla causa. Dal 62' De Arrascaeta 6 - Impiega una manciata di secondi per entrare in partita. Molto pimpante nell'ultimo spezzone di gara, si procura anche una nitida palla-gol a tu per tu col portiere avversario al minuto 79.

Olivera 5,5 - Avrebbe potuto fare qualcosa in più sul traversone di Bruno Fernandes da cui è scaturito il gol dell'uno a zero. Per il resto, è stata una partita abbastanza altalenante per il calciatore del Napoli, a cui è mancata un po' di continuità di rendimento. Dall'86' Vina s.v.

Valverde 5 - Chi l'ha visto? Da un calciatore del suo calibro, ci si sarebbe aspettati certamente di più: avrebbe dovuto prendersi sulle spalle l'Uruguay, ma in realtà nella serata di Losail ha fatto poco o nulla di degno di nota.

Cavani 5 - Serata storta per il Matador, di fatto mai in partita: spettatore non pagante, ha una sola occasione da rete ma la sciupa in maniera abbastanza goffa svirgolando un buon pallone offertogli al limite dell'area da Nunez. Dal 72' Suarez 6 - Accarezza il gol a poco più di cinque minuti dall'ingresso in campo, mandando il pallone sull'esterno della rete da due passi: è questo l'unico highlights della notte di calcio del Pistolero.

Nunez 5,5 - Leggermente meglio di Cavani, almeno sotto il profilo dell'atteggiamento e del desiderio di fare la differenza. Anche per lui, però, non è una serata memorabile e le palle gol si contano sulle dita di una mano. Dal 72' Gomez 6 - Fa tremare il palo della porta di Diogo Costa con un missile dal limite al 75'. Cerca di scuotere l'Uruguay.

Diego Alonso 5,5 - La sconfitta con due reti di scarto non rispecchia la prestazione fornita nel corso della gara dalla Celeste, che in più di una circostanza è andata ad un passo dal gol, mancando di precisione negli ultimi venti metri. Buono l'apporto della difesa e dei subentrati, non altrettanto positiva invece la serata dei riferimenti offensivi Cavani e Nunez. Ulteriormente rimandato l'appuntamento con la vittoria: alla terza giornata servirà battere il Ghana per sperare nel passaggio del turno.