Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroQatar 2022FormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta

Ajax-Napoli 1-6, le pagelle: rimonta da urlo, c'è anche un 9! Che spettacolo Anguissa

Ajax-Napoli 1-6, le pagelle: rimonta da urlo, c'è anche un 9! Che spettacolo AnguissaTUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
mercoledì 5 ottobre 2022, 06:40Serie A
di Raimondo De Magistris

Risultato finale: Ajax-Napoli 1-6

Le pagelle dell'Ajax (a cura di Pierpaolo Matrone)

Pasveer 5 - Deve raccogliere il pallone dal sacco sei volte e su almeno due le responsabilità sono anche sue. In uno più di tutti: il secondo di Raspadori, quando sbaglia il passaggio per l'ossessiva ricerca dell'impostazione dal basso.

Rensch 5 - Kvaratskhelia è un osso duro e riesce a mettergli le ganasce solo per una ventina di minuti, poi si fa saltare sistematicamente. L'apice della confusione sul gol del georgiano, che gli va via anche con mezza caviglia. Dall'85' Baas s.v.

Timber 5,5 - Il meno peggio dei suoi. Tiene alta la concentrazione, un paio di volte ci mette una pezza, ma da solo per un difensore è impossibile incidere su tutto il reparto. Dall'80' Grillitsch s.v.

Bassey 4,5 - L'atteggiamento è giusto, per carità, prova ad azzannare i polpacci degli avversari, che però gli spostano sempre il pallone e gli vanno via praticamente in ogni occasione. Anche il posizionamento difensivo a squadra schierata è da rivedere.

Blind 4,5 - Mismatch in velocità con Lozano, perso per tutti i 90'. Problemi di grip, va a terra ogni volta che il Chucky sgasa, senza riuscire a contenerlo mai.

Berghuis 5 - Si vede soltanto in occasione di una sassata spara da fuori area e basta. Per il resto scompare. Dal 71' Brobbey s.v.

Alvarez 5 - Si fa mettere in mezzo dal centrocampo del Napoli. Spaesato, vede i palloni superarlo partendo da ogni dove. Dovrebbe fare da schermo, invece è parte delle spade che infilzano l'Ajax.

Taylor 5,5 - Molto rapido, molto tecnico. Trova belle tracce in verticale e, anche se non per il tabellino, segna di fatto il gol che apre le danze in avvio. Poi, dopo l'intervallo, pare non uscire mai più dagli spogliatoi. Dal 72' Klaassen s.v.

Tadic 4 - Si gioca a ritmi forsennati, evidentemente troppo per un giocatore che gioca meglio con la palla tra i piedi. Praticamente inutile, senza mai trovare lo sbocco, del tutto fuori dalla partita. Poi fuori anche nei fatti: prende il rosso e lascia i suoi in dieci. Serataccia.

Kudus 5 - A referto il gol è suo, per una deviazione anche fortunosa. Ed è l'highlight di una gara in cui è chiamato a fare il falso 9, un ruolo non suo. E si vede.

Bergwijn 5,5 - E' il più brillante, il più intraprendente tra gli attaccanti dell'Ajax. Ma in fase di finalizzazione può fare di più.

Alfred Schreuder 4 - Una serata disastrosa. La ricerca ossessiva della costruzione dal basso si rivela un fattore contrario alla luce del pressing perfetto di Spalletti, tant'è che la squadra perde una miriade di palloni sanguinosi sulla trequarti. All'Ajax non riesce nulla neanche in attacco: solo due tiri in porta, contro una squadra comunque aperta come il Napoli, ne sono la perfetta fotografia.

Le pagelle del Napoli (a cura di Raimondo De Magistris)

Meret 6 - Subisce un gol su cui non ha colpe e poi non viene più seriamente chiamato in causa.

Di Lorenzo 7.5 - Il suo colpo di testa vincente poco dopo la mezzora fa rima con sorpasso. La chiave di volta per la successiva goleada. Dall'84esimo Zanoli s.v.

Rrahmani 6 - Un po' impreciso in avvio ma poi la squadra lo trascina. E lui si lascia trascinare.

Kim Minjae 6.5 - Altra prestazione all'altezza della competizione, il muro sudcoreano anche stasera non ha sbagliato un colpo.

Mathias Olivera 7 - Attento in fase difensiva, delizioso l'assist per il primo gol di Raspadori: un pallone che era solo da spingere in rete.

Zambo Anguissa 8 - Una diga. Tecnicamente dotato, fisicamente ancora di più. Stravince il duello col centrocampo olandese, serve a Zielinski il pallone dell'1-3 e a Raspadori quello dello 1-4. Da quando è sbarcato a Napoli il suo rendimento è sempre stato altissimo, ma ora ha fatto un ulteriore salto di qualità. Sta vivendo il momento migliore della sua carriera. Dall'80esimo Gaetano s.v.

Lobotka 7.5 - E' oggi uno dei migliori registi d'Europa, non solo della Serie A. Ha visione di gioco, avanza sempre col pallone incollato al piede. Detta legge anche in un tempio sacro come l'Amsterdam Arena.

Zielinski 7.5 - Così continuo su questi livelli non lo si era mai visto. La stagione è ancora agli albori, ma chi ben comincia è a metà dell'opera. E lui in questi 50 giorni ha fatto benissimo: ha già all'attivo 4 gol e 5 assist. Dal 46esimo Ndombele 7 - Entra bene in partita anche se a giochi già fatti: suo l'assist per il gol del definitivo 1-6.

Lozano 6.5 - Tra i migliori del Napoli in avvio di partita, qualche buono strappo per mettere subito in difficoltà la retroguardia dell'Ajax. Che poi affonderà sotto i colpi dei suoi compagni di squadra.

Raspadori 9 - Dall'azzurro della Nazionale a quello del Napoli il risultato non cambia. Da centravanti è sempre più un fattore, lega il gioco, lancia i compagni e soprattutto segna. Anche di testa. Stasera ha trovato la rete dell'1-1 nel momento più delicato della partita, poi ha dato il via all'azione dell'1-3 che ha permesso al Napoli di affrontare la ripresa con maggiore serenità. Non pago, a inizio ripresa ha realizzato il gol che ha messo in ghiaccio la vittoria e fornito a Kvaratskhelia l'assist per la rete dell'1-5. Dal 65esimo Simeone 7 - Nel finale è lui a realizzare la rete del definitivo 1-6.

Kvaratskhelia 8 - Un'altra notte da predestinato. E' lui a dare il via all'azione conclusasi col gol del pareggio, serve a Di Lorenzo un pallone d'oro per la rete del sorpasso. Poi, prima di lasciare il terreno di gioco, lascia il segno segnando il gol dell'1-5. Dal 65esimo Elmas 6.5 - Galleggia bene tra le linee, pur senza avere gli strappi del georgiano.

Luciano Spalletti 8 - Questo Napoli è una macchina da guerra. Negli schemi, nella testa. Il gol subito in apertura si trasforma nel pretesto per dare ancora di più, per giocare ancora meglio. Oggi il Napoli è una delle squadre più belle d'Europa e lui è la mente di questo progetto.