Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Candela consiglia la Roma: "Icardi sarebbe una garanzia. Punto su Ghisolfi"

Candela consiglia la Roma: "Icardi sarebbe una garanzia. Punto su Ghisolfi"TUTTO mercato WEB
© foto di Patrick Iannarelli
mercoledì 12 giugno 2024, 16:45Serie A
di Alessio Del Lungo

Vincent Candela, giocatore che ha militato nella Roma dal '97 al 2005, quando parla ha un certo peso specifico, soprattutto se tratta temi riguardanti i giallorossi. In un'intervista rilasciata al Corriere di Roma, ha indicato quello che potrebbe essere il sostituto ideale di Lukaku: "Il centravanti deve garantire 20 gol. Uno come Icardi sarebbe una garanzia, perché in quel ruolo anche un 18enne può costare tanto. I giovani li aspetto in altri ruoli. Spero che Ghisolfi riesca a portare calciatori promettenti, che già a 19 anni siano pronti per il campionato italiano. Non mi aspetto Leao, ma che trovi il nuovo Leao".

Quindi si fida di Ghisolfi?
"Punto sulle capacità di Ghisolfi, ma non solo su di lui. De Rossi è la garanzia che il primo pensiero sarà per la Roma e in passato non sempre è successo. Siamo già un po’ in ritardo, ma il nuovo direttore è arrivato da poco. Mi aspetto che tra Daniele, Ghisolfi e la società sappiano come gestire i soldi. Credo che De Rossi abbia fatto le sue richieste: mi aspetto una decina di giocatori nuovi, ne partiranno tanti, sono curioso di capire su chi andremo a puntare".

Quali sono i margini di errore?
"La Roma non può sbagliare. L’anno prossimo deve lottare per andare in Champions e se arriveranno una decina di calciatori, al massimo se ne potranno sbagliare un paio. L’importante è avere un filo conduttore nelle operazioni per non perdere credibilità nei confronti del presidente e dei tifosi. Preferisco giocatori che non si conoscono ma con un margine di crescita".

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile