Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Castrovilli e la Fiorentina verso l'addio. Rastelli: "Chi lo prenderà, farà un affare"

Castrovilli e la Fiorentina verso l'addio. Rastelli: "Chi lo prenderà, farà un affare"TUTTO mercato WEB
© foto di Federico De Luca 2024 @fdlcom
lunedì 24 giugno 2024, 14:53Serie A
di Tommaso Bonan
Chi si compra?
Radio Firenze Viola
Chi si compra?
Massimo Rastelli a Radio FirenzeViola
00:00
/
00:00

L'ex calciatore, ora allenatore, Massimo Rastelli è intervenuto ai microfoni di Radio FirenzeViola per parlare dei temi d'attualità di casa Fiorentina. Queste le sue parole a partire dal probabile mancato rinnovo di Gaetano Castrovilli: "Penso ci siano dei rimpianti per la fine di questo rapporto. Gaetano credo che soprattutto nella prima stagione aveva dimostrato di essere un giocatore di grande prospettiva. Gli infortuni lo hanno condizionato in maniera negativa. Questo lo ha pagato il ragazzo ma non solo, anche la Fiorentina che non lo ha potuto avere al massimo della sua condizione".

Castrovilli, a basso costo, potrebbe essere una bella scommessa?
"Sì. Tante volte giocatori dimenticati, vengono ritrovati grazie alla scommessa di un dirigente che ha fiuto. Io penso che chi prenderà Castrovilli, se come spero ha superato tutti i problemi fisici, troverà un ottimo calciatore nell'età della piena maturità. Chi lo prenderà farà un affare".

Su Bonaventura
"Bonaventura mi piace tanto. Penso che ogni allenatore lo vorrebbe avere perché è un professionista serio, è un esempio per il gruppo, è duttile e intelligente. Però è giusto rispettare le idee di un allenatore che ha bisogno di giocatori con altre caratteristiche, più freschi e di gamba per passare rapidamente dalla fase difensiva a quella di possesso. Quindi a volte ci sta di dare seguito alle idee di un allenatore anche se si perde un giocatore di assoluto valore"

CLICCA SUL PODCAST PER ASCOLTARE L'INTERVISTA INTEGRALE!

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile