Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroQatar 2022FormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta

Cosa vede nel suo futuro? Ancelotti non ha dubbi: "Real, Real e ancora Real..."

Cosa vede nel suo futuro? Ancelotti non ha dubbi: "Real, Real e ancora Real..."TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Federico Titone
lunedì 3 ottobre 2022, 00:29Serie A
di Luca Chiarini

Intervista esclusiva ai microfoni di Rai Sport per Carlo Ancelotti. Tanti i temi affrontati dal tecnico del Real, a partire proprio dal suo presente in Spagna: "Qui si dice che è molto facile rimanere al Real, basta vincere le partite".

Con il Mondiale invernale è una stagione inedita.
"Non è un punto interrogativo, è qualcosa di inusuale. Fino al Mondiale non credo ci saranno problemi, dopo nessuno sa cosa potrà accadere. ll mese di gennaio andrà gestito al meglio, è impossibile pensare che un calciatore che giochi la finale possa essere pronto subito dopo".

Per questo fare l'allenatore è diventato più difficile?
"È una cosa in più da gestire. Oggi hai tre giorni per preparare una gara, e così la prepari più sul video che in campo. L'attenzione dei giocatori dura dieci minuti, se il video dura venti dieci li butti via (ride, ndr)".

Quest'anno sarà più dura per Pioli ripetersi.
"Il campionato è equilibrato: Inter e Juve hanno qualche problema, il Napoli, l'Atalanta e l'Udinese stanno facendo molto bene. L'equilibrio renderà il campionato molto avvincente, fermo restando che Inter e Juve a mio avviso torneranno".

Cosa l'ha colpita del ritorno di Mourinho a Roma?
"L'entusiasmo dei tifosi nei suoi confronti. Entusiasmo meritato, è l'entusiasmo che lui ha nell'allenare questa squadra. È stato un matrimonio perfetto, che gli ha ridato energia e motivazioni"

Quanto fa male non vedere l'Italia al Mondiale?
"Molto. È qualcosa di inspiegabile: in mezzo alla vittoria dell'Europeo e alla Final Four di Nations League c'è questo buco nero che è la mancata qualificazione".

Cosa vede nel suo futuro?
"Quest'anno e il prossimo il Real Madrid, poi ancora Real e di nuovo Real. Poi vedremo...".

Primo piano
TMW Radio Sport