Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta

Costa molto ma vince altrettanto. Conte si libera e tutta la Serie A si agita

Costa molto ma vince altrettanto. Conte si libera e tutta la Serie A si agita
© foto di Getty/Uefa/Image Sport
mercoledì 22 marzo 2023, 10:25Serie A
di Simone Lorini

Costa molto e molto pretende ma ha voglia di tornare a casa: Antonio Conte è prossimo alla rottura con il Tottenham e quattro big italiane hanno drizzato le antenne, consapevoli che con l'ex tecnico di Juve e Inter la vittoria è quasi assicurata. Per un progetto ambizioso, scrive oggi il Corriere dello Sport, potrebbe anche decidere di ridursi l’ingaggio.

Chi lo accoglierebbe a braccia aperte è la sua ex squadra, l'Inter, che con Simone Inzaghi vive una crisi dalla lettura comunque difficile. Se in Italia forse neanche il secondo posto potrebbe salvare la stagione nerazzurra, non va dimenticato che la squadra è approdata sia in semifinale di Coppa Italia che ai quarti di Champions. C'è poi l'ostacolo del contratto di Inzaghi, da oltre 5 milioni per un'altra stagione.

L'eventuale approdo a Milano, ma sulla sponda rossonera, potrebbe dipendere dall'approdo in Champions: se Pioli dovesse fallire l'obiettivo, ecco che il posto del tecnico campione d'Italia potrebbe essere messo in discussione.

Le recenti dichiarazioni di Mourinho sul proprio futuro in giallorosso mettono in dubbio anche la prosecuzione di questo rapporto, apparso saldissimo pochi mesi fa. Per la Roma la priorità resta rinnovare con lo Special One, ma se sarà divorzio l'ipotesi di un ritorno di fiamma per Conte, già cercato quattro anni fa, sarebbe molto concreta.

Infine l'immancabile accostamento alla 'sua' Juventus: più teorica che pratica, visto che al momento la posizione di Allegri sembra essere saldissima, anche alla luce dell'incoronazione a punto di riferimento per tuttta l'area sportiva (e il contratto fino al 2025 a 15 milioni lordi aiuta, ndr).