Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta

Difesa solida e occasioni sprecate, è la solita Roma. E Mou aspetta gli ultimi colpi

Difesa solida e occasioni sprecate, è la solita Roma. E Mou aspetta gli ultimi colpiTUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
mercoledì 17 agosto 2022, 08:30Serie A
di Dario Marchetti

Nuove stagioni, vecchie abitudini. La prima della nuova Roma di Mourinho, nel bene e nel male, conferma per ora i miglioramenti e i limiti della seconda parte della passata stagione. A una difesa solida corrisponde un attacco troppo sciupone, ma solo oggi lo Special One tornerà ad analizzare tutto con i suoi uomini. Concessi infatti due giorni di relax visto il monday night che dovrà disputare con la Cremonese, ma ai complimenti pubblici fatti alla squadra dopo la vittoria con la Salernitana, seguiranno le riflessioni sulle troppe occasioni sprecate per chiudere la partita. La trasferta all’Arechi, infatti, ha fatto registrare 20 tiri totali, di cui 5 nello specchio e solo un finito in fondo alla rete.

Ancora negli occhi ci sono gli errori di Dybala, Zaniolo e Abraham sotto porta, figli di una condizione ancora non ottimale, ma anche di un limite che la Roma già dallo scorso anno si trascina. Anche per questo Mourinho spinge tanto per avere un altro attaccante che possa dare fiato ad Abraham e migliorare il rendimento sotto porta dei giallorossi. Da tempo c’è l’accordo con Belotti, ma prima di formalizzare l’accordo Tiago Pinto deve concretizzare una cessione a titolo a definitivo. Insomma, una corsa contro il tempo per evitare che il Gallo si stanchi di aspettare, accettando una delle altre offerte arrivate al suo procuratore. Nel frattempo, però, lo Special One si gode una difesa che conferma la solidità dello scorso anno con i tre centrali dietro. L’1-0 con la Salernitana è il nono da inizio 2022, ma nonostante questo Mourinho non si accontenta e oltre Belotti chiede anche un centrale. Prima di tutto, però, Belotti e i cambi di domenica sono un chiaro segnale lanciato al gm e ai Friedkin.