Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta
esclusiva

Piras: "Sbalordito dall'esonero di Semplici. Cagliari inferiore all'anno scorso"

ESCLUSIVA TMW - Piras: "Sbalordito dall'esonero di Semplici. Cagliari inferiore all'anno scorso"TUTTOmercatoWEB.com
mercoledì 15 settembre 2021, 12:18Serie A
di Lorenzo Marucci

Luigi Piras, grande ex del Cagliari, è ancora quasi incredulo per l'esonero di Semplici. "Sono rimasto sbalordito dalla decisione di mandarlo via - dice a Tuttomercatoweb.com - Mazzarri è un ottimo allenatore ma non mi aspettavo che dopo tre giornate fosse cambiato il tecnico. Oltretutto Semplici l'anno scorso aveva compiuto l'impresa salvezza e domenica scorsa mancavano tanti giocatori, i nazionali non potevano giocare. Ci sono tanti aspetti a favore dell'allenatore".

La campagna acquisti è stata poi inferiore alle attese..
"C'è da tenere in pari il bilancio, ed è difficile entrare in queste vicende".

Forse non è mai scattato un gran feeling tra Giulini e Semplici?
"Non so, ma se è così cambialo subito. Se poi devi pagare due allenatori per due anni vuol dire buttar via soldi".

Quanto vale il Cagliari di oggi?
"E' il campo che parla, sulla carta è inferiore all'anno scorso".

E poi sembrano esserci giocatori scontenti...
"Sono successe tante cose: Nainggolan voleva restare ed è andato via, il pasticcio Nandez. Ci sono questioni che la società deve mettere a posto per portare armonia nello spogliatoio. Ci sono tante cose che non quadrano".

Tornando a Mazzarri che idea si è fatto su di lui?
"Credo che un allenatore in A possa incidere al 20% perchè contano i giocatori. E' importante la squadra, il gruppo. Il tecnico poi ci mette del suo, ma se uno è un brocco non diventa un campione".

Le ultime esperienze di Mazzarri come le valuta?
"E' stato sfortunato al Toro: tra l'altro è andato via lui e il Toro è andato sempre peggio. Sono fiducioso e spero per il bene della squadra che sia l'allenatore azzeccato".

© Riproduzione riservata
Primo piano
TMW Radio Sport