Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
esclusiva

Vacca: "De Zerbi allenerà presto una big. E magari lavorerò con lui..."

ESCLUSIVA TMW - Vacca: "De Zerbi allenerà presto una big. E magari lavorerò con lui..."TUTTOmercatoWEB.com
venerdì 23 settembre 2022, 13:00Serie A
di Marco Conterio

L'addio al Venezia, l'8 settembre. Dopo una lunga avventura insieme, Antonio Junior Vacca ha chiuso la sua storia in Laguna e ora è pronto per ripartire. Si racconta a trecentosessanta gradi con Tuttomercatoweb.com parlando anche del mancato approdo, cosa che pareva fatta nelle scorse settimane, in Arabia Saudita. "La proposta di andare lì arrivò prima che iniziasse il ritiro pre campionato. Mi dissero la cifra che avrei guadagnato, arrivarono anche buone garanzie sulla riuscita del progetto".
'Quasi' fatta, dunque
"A Venezia faccio le visite, il giorno dopo mi dicono di non andare in ritiro in Slovenia e di andare a casa. Sono passati i giorni, l'intermediario della questione da 'è praticamente fatta' mi diceva 'è presto per i tempi del mercato in 'Arabia' ma la situazione è finita lì".

Vista la risoluzione dell'8 settembre, dopo la fine del mercato, non può restare in Italia almeno fino a gennaio.
"Ho risolto dopo la fine del mercato, in Italia non posso andare ma solo in mercati esteri che erano aperti allora o che sono ancora aperti. Sono arrivate delle richieste, a stretto giro credo di voler prendere una decisione. Non ce la faccio ad aspettare".
Le manca giocare?
"Mi manca. Mi manca giocare, mi manca lo spogliatoio, mi manca la palla coi compagni, mi manca divertirmi. Quando metti piede in campo pensi a divertirti, a goderti questo mestiere".

Roberto De Zerbi disse 'guardo la A per Caputo, Locatelli e Vacca'. Ora il suo maestro ai tempi del Foggia è al Brighton
"Sta bene ovunque, che sia Premier, Liga o Serie A. In Inghilterra teoricamente hanno idee diverse dal suo ma negli ultimi anni Guardiola ha cambiato filosofia lì. Farà divertire gli inglesi col suo gioco".
La stupisce il fatto di non vederlo in una grande in A?
"E' un peccato ma è consapevole che ci arriverà prima o poi. Crede nel suo potenziale, nelle sue capacità. Non ha fretta di andare in una big in Italia anche se qualcuna magari ne avrebbe bisogno attualmente... Però non scende a compromessi".

A Empoli c'è Zanetti che ha avuto a Venezia
"E' l'unico che somiglia a De Zerbi, per idee e persona. Sono due uomini molto veri, sanguigni, se pensano una cosa te la dicono, non si nascondono. Non ha avuto finora il materiale per esprimere calcio da alto livello ma sta facendo vedere tutta la sua filosofia, sia a Venezia come a Empoli. Credo che potrà fare grandi cose in futuro".
Tra gli altri ex tecnici c'è Stroppa, quello che l'ha allenata più a lungo
"Mi spiace molto. Però quando ho visto i primi colpi del Monza ho pensato che non sarebbe stato facile. Mi spiace, ha una buona idea di calcio, mi piace il suo modo di esprimersi: credo possa allenare in Serie A, senza dubbio. E' stato anche svantaggiato da un calendario difficile, non arrivando i risultati ha pagato".
Al futuro pensa già?
"Devo decidere, se fare corso da allenatore o da procuratore. Tanti tecnici che ho avuto, come De Zerbi, che sento quasi tutti i giorni, mi chiedono di entrare nello staff. Il mister mi dice 'appena smetti inizi con me', alcuni agenti di iniziare con loro. Devo un po' vedere cosa fare, ma c'è ancora tempo".

© Riproduzione riservata