Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Genoa, Gilardino: "Retegui ha voglia di migliorarsi. Futuro? Il club ancora non mi ha chiamato"

Genoa, Gilardino: "Retegui ha voglia di migliorarsi. Futuro? Il club ancora non mi ha chiamato"TUTTO mercato WEB
© foto di Nicola Ianuale/TuttoSalernitana.com
sabato 24 febbraio 2024, 23:19Serie A
di Alessio Del Lungo

Alberto Gilardino, allenatore del Genoa, è intervenuto ai microfoni di Sky Sport : "Sono felicissimo per la prestazione dei ragazzi, la abbiamo interpretata nel migliore dei modi. Sapevamo che la prima parte della gara poteva essere come è stata, siamo stati un po' lenti nel giro palla da dietro, però poi abbiamo preso in mano la partita, abbiamo velocizzato il gioco e creato i presupposti per poter andare a fare gol. Merito dei ragazzi, abbiamo palleggiato in modo positivo, resta il rammarico di non aver fatto il terzo gol. Resta una partita affrontata con la giusta mentalità e il giusto atteggiamento".

Quanto la riempie di orgoglio essere il secondo dopo Gasperini a iniziare e finire una stagione sulla panchina del Genoa?
"Spero di poter fare una carriera come la sua... L'ho avuto come allenatore, sa benissimo cosa vuol dire allenare il Genoa a Genova con questa gente, in questo stadio. Quello che è successo è qualcosa di incredibile, c'è un lavoro straordinario e importante dietro, la squadra si è messa al servizio per migliorarsi. Questo porta concorrenza sana, che fa sì che facciamo queste prestazioni".

A che punto è il suo rinnovo?
"L'ho detto più volte, la società non mi ha ancora chiamato e non ha chiamato il mio agente. Non ci siamo seduti, per quanto mi riguarda le energie mie e del mio staff sono tutte sul lavorare per migliorare la squadra".

Bani ha detto: 'Questa vittoria ci dà tranquillità'. La sorprende che guardi ancora dietro quando siete più vicini all'Europa che alla zona retrocessione?
"Questa è la mentalità che ho cercato di dare alla squadra, lo dobbiamo avere sempre. Le qualità vengono fuori, ma serve l'atteggiamento giusto, oltre alla personalità e il coraggio dei giocatori. Ne abbiamo di quelli che possono determinare".

Lavora molto con Retegui?
"Sì, sia io che i miei collaboratori lo prendiamo, come tutti gli altri del reparto offensivo, cercando di pulirlo in tutto: nel primo controllo, nel movimento, nell'attacco alla porta... I miglioramenti si vedono grazie alla volontà, perseveranza nel lavoro, voglia di migliorarsi. Stasera, oltre al gol da grande bomber, ha fatto una prestazione importante".

Le assomiglia un po'?
"Lui ha sicuramente un po' più di fisicità di quella che avevo io, si muove molto bene in area, ci sono margini di miglioramento in campo aperto e nella manovra della squadra. Questo è un dato di fatto".

Dainelli ha meriti per l'ottima fase difensiva che fate?
"Senza di loro non sarei nessuno. Senza tutto lo staff non sarei realmente nessuno, il merito di questo lavoro è sicuramente di tutti. La quotidianità avere persone che ti stimano e stimi è molto importante e positivo per poi andare a curare i dettagli. Lavoriamo tanto sulla fase difensiva, capita spesso di lavorare anche a 4 e non solo a 3 perché il calcio è molto veloce e bisogna abituare i giocatori a farlo".

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile