Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta

Immobile-show alla prima all'Arechi di Iervolino: Salernitana-Lazio finisce 0-3

Immobile-show alla prima all'Arechi di Iervolino: Salernitana-Lazio finisce 0-3
© foto di www.imagephotoagency.it
sabato 15 gennaio 2022, 19:54Serie A
di Gaetano Mocciaro

Prima vittoria del 2022 per la Lazio che contro la Salernitana vince facilmente, chiudendo di fatto la pratica dopo 10 minuti e incrementando il vantaggio nella ripresa. All'Arechi finisce 0-3.

LE SCELTE DEI TECNICI - Salernitana a dir poco decimata, ci contano ben 13 assenti e la formazione non solo è obbligata, ma porta il tecnico Stefano Colantuono a dover attingere dalla Primavera: esordio in Serie A per il moldavo Andrei Motoc, mediano di 19 anni che per l'occasione viene arretrato a centrale di difesa. Sarri cambia qualche uomo nel suo 4-3-3: l'assenza di Acerbi porta all'inserimento di Patric al centro della difesa al fianco di Luiz Felipe. Indisponibile Basic, ecco Luis Alberto dal 1'. Panchina per Felipe Anderson con Zaccagni titolare.

DOPPIO IMMOBILE IN 10' - Partita speciale per Danilo Iervolino, nuovo proprietario e presidente della squadra: "Non avrei voluto una prima così" dice nel pre-gara in riferimento alle restrizioni di pubblico e ai tantissimi assenti in squadra. E come dargli torto: Salernitana già inferiore alla Lazio tecnicamente in condizioni normali, figurarsi con una squadra di emergenza. Al 7' i biancocelesti la sbloccano e bastano tre tocchi: lancio lungo di Luis Alberto, tacco al volo di Milinkovic-Savic a smarcare Immobile, sinistro rasoterra e gol. Al 10' il centravanti concede il bis, raccogliendo un traversone basso dalla destra di Pedro e depositando in rete.

CATALDI, GIALLO CHE PESA. ALLARME PEDRO - Prima frazione che è a senso unico, basti vedere la statistica relativa il possesso palla: 24% Salernitana, 76% Lazio. Immobile di testa sfiora la tripletta, trovando la traversa e poi la linea. Qualche nota negativa però c'è: Cataldi in un intervento deciso a centrocampo rimedia il giallo, era diffidato e salterà l'Atalanta. Pedro accusa un problema fisico, si tocca il polpaccio e chiede il cambio: al suo posto Felipe Anderson.

LAZZARI, ALZATI E FAI GOL - La ripresa permette alla Lazio di ampliare il divario, lo fa con Lazzari al 66'. L'esterno destro, partito per l'ennesima volta dalla panchina, entra al 58' al posto di Marusic e fa vedere come può essere una valida risorsa in attacco: riceve da Felipe Anderson e supera Belec in uscita. L'unico gol lo aveva realizzato in questa stagione alla prima giornata, contro l'Empoli. La maglia tolta nell'esultanza e l'urlo liberatorio è piuttosto esplicativo sulla frustrazione degli ultimi mesi. Viene ammonito, ma ciò che conta è che si fa notare per l'impatto sulla partita. Da Sarri e da eventuali potenziali acquirenti.

LA CLASSIFICA - Lazio che balza al sesto posto in classifica, staccando momentaneamente la Fiorentina e la Roma. Martedì è già tempo di Coppa Italia contro l'Udinese, poi arriverà l'Atalanta. Salernitana che resta solitaria all'ultimo posto, ma in una situazione simile stasera era davvero difficile pretendere di più.

Primo piano
TMW Radio Sport