Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Inter-Atalanta 4-0, le pagelle: Inzaghi da 8, Carnesecchi da 4. Lautaro, i rigori non servono

Inter-Atalanta 4-0, le pagelle: Inzaghi da 8, Carnesecchi da 4. Lautaro, i rigori non servonoTUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
giovedì 29 febbraio 2024, 06:10Serie A
di Ivan Cardia

Inter-Atalanta 4-0
(27' Darmian, 45'+2 Lautaro, 55' Dimarco, 72' Frattesi)

Le pagelle dell'Inter - A cura di Ivan Cardia

Sommer 5,5 - Sedicesimo clean sheet in campionato, questa volta con qualche sbavatura: non impeccabile la respinta prima del gol poi annullato a De Ketelaere. Il solito poco e nulla da fare per il resto: forse è disabitudine.

Pavard 6,5 - Piccoli ma pure grandi brividi in avvio: sciagurato il passaggio orizzontale in area che (non, annullato) porta alla rete di CdK. Si riscatta con una bella partita in proiezione offensiva.

De Vrij 7 - Per una sera, CdK torna l'oggetto misterioso che ha portato il Milan a silurare Maldini. Merito del centrale olandese.

Bastoni 7 - Disegna arcobaleni di precisione per i compagni, che a dire il vero o sono in fuorigioco o non ne approfittano. Il giallo per evitare il Genoa non è un gran problema.

Darmian 7 - Un tempo solo, ma tanto gli basta: segna il gol che sblocca la serata, se ne mangia un altro, si prende l'ammonizione che nello spogliatoio dell'Inter vale bagnoschiuma e shampoo. (Dal 45' Dumfries 7 - Come sempre più spesso gli capita, entra con potenza dirompente sulla partita. A destra fa il vuoto).

Barella 7 - Un gol in fuorigioco, tanto lavoro tra centrocampo e difesa per aiutare il ragazzetto qui sotto. Non la sua miglior partita, ma non si butta via niente.

Asllani 7 - Supera l'esame di maturità: magari non a pieni voti ma comunque promosso. Ordinato ai limiti del didascalico nel primo tempo, si scioglie nella ripresa.

Mkhitaryan 6,5 - Dalla sua imbucata nasce il gol del vantaggio poi ordinaria amministrazione. (Dal 62' Frattesi 7 - Entro, segno, mi spacco, esco, ciao. Dal 74' Klaassen 6 - Ordinato in un finale senza storia).

Dimarco 7 - Il 3-0 è tutto suo, dal cross che sembra sbilenco e invece è giusto fino alla ribattuta in porta. (Dal 69' Carlos Augusto 6 - Come molti subentrati, si fa apprezzare in una gara chiusa da un pezzo).

Arnautovic 6,5 - Manca l'acuto, molto bene nel lavoro per i compagni. Si porta via un paio di difensori e i compagni s'infilano in quello spazio.

Lautaro 7,5 - S'alza e s'abbassa il Toro, portandosi dietro mezza difesa della Dea. Il gol è una gemma, il rigore fallito (mezzo voto in meno) un messaggio: non gli servono per raggiungere il record di Higuain e Immobile. (Dal 68' Sanchez 6,5 - Scodella la punizione morbida che vale il poker).

Simone Inzaghi 8 - Incarta Gasp come l'anno scorso, come tutte le volte in cui si sono incontrati. L'Atalanta lo aspetta aggressivo sulle fasce e lui morde al centro. Quarta partita consecutiva con quattro gol all'attivo, dodici punti sul secondo posto: i numeri di questa Inter stanno diventando imbarazzanti. Per gli altri.

Le pagelle dell'Atalanta - A cura di Paolo Lora Lamia

Carnesecchi 4 - Il portiere bergamasco vive la peggior serata stagionale. Dopo aver rischiato grosso sul gol di Barella annullato per fuorigioco, lascia il pallone nella disponibilità di Darmian nell'azione che dà il via alla goleada interista.

Scalvini 5,5 - Del trio difensivo è l'elemento che si spinge maggiormente in avanti, partecipando attivamente alla costruzione della manovra non dando l'apporto sperato. Dal 58' Hien 5,5 - Con il suo ingresso in campo, la retroguardia di Gasperini di certo non acquista solidità.

Djimsiti 5 - Viene chiamato in causa in più occasioni da un'Inter arrembante, giocando un buon primo tempo per poi crollare drasticamente nella ripresa venendo superato da Frattesi in occasione del 4-0.

Kolasinac 5,5 - Gara non con troppi errori da parte del centrale di sinistra, che però sul raddoppio di Lautaro sfiora il pallone non lasciando scampo a Carnesecchi. Dal 58' Bakker 5 - Va ad agire sulla corsia di sinistra, vivendo una ripresa da incubo nel secondo tempo contro Dumfries.

Hateboer 4,5 - Ha un gran da fare contro Dimarco a livello difensivo e, quando si propone in avanti, non lo fa in modo particolarmente efficace. Se possibile, nel secondo tempo va ancora peggio causando anche il rigore del3-0.

Ederson 5 - Ottimo inizio di partita, con diversi palloni recuperati. Cala alla distanza, ringhiando meno sui palleggiatori interisti essendo condizionato dal giallo preso nel primo tempo.

Pasalic 5 - Dei due centrocampisti centrali è quello che accompagna maggiormente l'azione offensiva. Sempre meno incisivo con il trascorrere del match sia negli ultimi metri che in fase difensiva. Divide con Djimisiti le responsabilità del 4-0.

Zappacosta 5,5 - Dalla sua parte ha un Darmian in gran serata, ma comunque spinge con buona costanza mettendo in mezzo anche qualche pallone interessante. Mantiene un livello accettabile anche dopo l'intervallo, risultando tra i meno peggio.

Koopmeiners 5 - Non agisce stabilmente da trequartista, visto che svaria su tutto il fronte offensivo. Non risulta però così determinante nella parte finale della manovra atalantina. Dal 57' Adopo 5,5 - Entra a risultato già compromesso, non dando la svolta in mediana.

Miranchuk 5 - Giostra prevalentemente sul settore di destra, non creando molto a livello di rifinitura e di conclusioni verso la porta. Dal 57' Lookman 5,5 - Il nigeriano non ha molti palloni a disposizione, ma quelli che ha non li gestisce al meglio.

De Ketelaere 5,5 - Avvio col botto, con la rete del vantaggio poi annullata per un precedente fallo di mano di Miranchuk. Cala poi con il resto della squadra. Dal 76' Touré sv.

Gian Piero Gasperini 5 - La sua Atalanta inizia con il piglio giusto, ma si affloscia sul gol che sblocca la gara commettendo varie ingenuità difensive. Tour de force iniziato nel peggiore dei modi.

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile