Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta

Inter, Inzaghi: "Una squadra come la nostra non può arrivare a vincere al 94' queste gare"

Inter, Inzaghi: "Una squadra come la nostra non può arrivare a vincere al 94' queste gare"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
sabato 13 agosto 2022, 23:40Serie A
di Tommaso Maschio

È critico con i suoi Simone Inzaghi nel dopo gara di Lecce commentando la vittoria della sua Inter sui padroni di casa grazie a un gol all'ultimo respiro: “Abbiamo messo tantissimo cuore in campo perché abbiamo vinto al 94°, ma dobbiamo analizzare la gara. Abbiamo fatto un’ottima mezzora poi ci siamo innervositi perdendo le misure e subendo il gol del pari. Potevamo segnare il raddoppio prima, ma una squadra come questa non può soffrire così tanto e non si può arrivare all’ultimo per vincere. Domani faremo l’analisi della gara in vista dello Spezia, una squadra come la nostra deve capire perché è successo quello che è successo oggi. Non pensavo che la squadra fosse in una condizione migliore, alcuni giocatori stanno rimettendosi in pari coi compagni, i cinque cambi ci hanno permesso di vincere. - continua Inzaghi ai microfoni di DAZN - Ho la fortuna di avere attaccanti che possono giocare assieme come Dzeko e Lukaku che ci permettono di giocare per vie dirette, soprattutto su un campo che nel finale non era messo benissimo, con i mediani che si inserivano alle loro spalle. È un’opzione che si potrà vedere anche in futuro. Senza l’ammonizione Brozovic sarebbe rimasto in campo di più, secondo me c’è stato un errore sull’azione dell’1-1, ma aveva fatto un’ottima gara anche se non era al meglio e ha stretto i denti. Se fossi rimasto con quel assetto avrei inserito Asllani, ma ho preferito giocare in un altro modo. Lukaku? Sono contento, si sta impegnando tantissimo, è tornato e ha una grandissima voglia e disponibilità. Può migliorare come condizione come tutti, ma lavora come tutti. È un trascinatore e ci farà tanti gol da qui alla fine.