Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta

Italia, Mancini: "La nazionale va aiutata. Immobile? Spero che possa recuperare per lunedì"

Italia, Mancini: "La nazionale va aiutata. Immobile? Spero che possa recuperare per lunedì"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
venerdì 23 settembre 2022, 20:08Serie A
di Andrea Piras

Prima del match contro l'Inghilterra, il commissario tecnico dell'Italia Roberto Mancini ha parlato ai microfoni di Rai Sport dell'assenza di Ciro Immobile: "Ciro non sta malissimo però non vogliamo rischiarlo perché non si sente benissimo la gamba ma non è niente di grave. Speriamo di recuperarlo per lunedì. Faremo con quelli che abbiamo".

Che gara si aspetta?
"Mi aspetto una bella partita perché Italia-Inghilterra è sempre una partita speciale".

Bisogna ritrovare la gioia, hai detto.
"E' difficilissimo però credo che quello che abbiamo fatto ci debba aiutare a passare questi mesi ancora più difficile".

Ritrovare l'orgoglio?
"Sì. L'orgoglio di giocare per la nazionale, la gioia di divertirsi".

Cosa dice ai tifosi?
"Abbiamo sempre cercato di fare il massimo e giocare bene. Quasi sempre ci siamo riusciti. Purtroppo lo sport ci sono dei momenti in cui non si va bene e si soffre. Fortunatamente è solo calcio".

I giovani hanno voglia di nazionale?
"Bisogna avere voglia di venire in nazionale sempre. La nazionale è qualcosa di straordinario e quindi bisogna sempre avere la voglia di venire. Abbiamo giocatori giovani orgogliosi di essere qui e non vedono l'ora di giocare delle partite".

Cosa è cambiato dopo le dichiarazioni di Gravina dopo la Macedonia?
"E' chiaro che ci sono dei momenti in cui delle squadre giocano tantissime partite, forse troppe. I ragazzi ogni due giorni sono in viaggio. Non sono le partite, ma i viaggi e i ragazzi possono essere un po' stanchi e un po' pesa. Però dopo la nazionale va aiutata sennò un po' di difficoltà ce l'abbiamo".