Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Juventus, la Chiesa non è più al centro del villaggio. E allo Stadium arrivano i fischi

Juventus, la Chiesa non è più al centro del villaggio. E allo Stadium arrivano i fischiTUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
martedì 27 febbraio 2024, 11:38Serie A
di Simone Lorini

Un solo gol, al Sassuolo, nel nuovo anno; 6 in tutto in stagione in 22 presenze. Non segna ormai da 42 giorni Federico Chiesa, ma quello realizzativo non è l'unico nodo da sciogliere. C'è il tema della posizione in campo: seconda punta o attaccante esterno? Il dilemma non è stato ancora risolto. E c'è una questione di centralità complessiva all'interno della Juve che, al momento, è venuta meno.

Contro il Frosinone, Chiesa è rimasto ancora una volta al buio, marginale nella manovra e (quasi) mai pericoloso. Un solo tentativo per lui e stop. La novità è giunta da fuori stavolta, sono infatti arrivati i fischi dello Stadium, questo sì un risvolto davvero inatteso e inusuale. Massimiliano Allegri nel post-partita ha comunque difeso il suo giocatore: "Non sono preoccupato, finché è rimasto in campo Federico si è messo a disposizione della squadra. Lui sa che deve rimanere sereno e migliorare la condizione. La posizione in campo non è un problema: si trova più a suo agio sull'ala, ma così rimane un po' troppo lontano dall'azione. È stato, è e sarà un giocare importante per la Juve: lo aspettiamo, sarà un valore aggiunto per il futuro".

Ma quanto ancora lo si può ancora attendere? Il Corriere dello Sport sottolinea che mancano tre mesi alla fine della stagione e sono quelli decisivi per delineare anche il futuro, altro aspetto tutt'altro che secondario. Il contratto di Chiesa scadrà nel 2025 e non ci sono segnali di rinnovo. La Juve lo vorrebbe per non rischiare di perderlo a zero il prossimo anno ma, al tempo stesso, spera in un ritorno di Fede al top.

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile