Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroQatar 2022FormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta

Lazio a Graz, 20 anni dopo. Altro Sturm e con un "Arnold Schwarzenegger" in meno

Lazio a Graz, 20 anni dopo. Altro Sturm e con un "Arnold Schwarzenegger" in meno
giovedì 6 ottobre 2022, 10:45Serie A
di Gaetano Mocciaro

In un campionato da nove anni cannibalizzato dal Salisburgo, lo Sturm Graz si candida ad essere la migliore delle inseguitrici in Austria. Il prossimo avversario della Lazio dall'anno scorso si sta riproponendo come una delle principali antagoniste della potenza marchiata Red Bull.

ORFANI DI HOJLUND - Secondo in classifica la passata stagione, lo Sturm è in piazza d'onore anche in questo inizio stagione, a una sola lunghezza dal Salisburgo. L'allenatore è Christian Ilzer, 44 anni, alla guida degli Schwoazn dal luglio 2020. 4-3-1-2 è il suo modulo preferito, la squadra fa affidamento soprattutto su una difesa solida che ha subito solo 4 reti in dieci partite di campionato e che da 4 gare consecutive non prende reti. Diverso il discorso in Europa dove contro il Feyenoord è arrivato un pesante ko per 6-0. Davanti la squadra ha perso dopo poche giornate Rasmus Höjlund, ceduto per 17 milioni all'Atalanta dopo una partenza con 3 reti in 5 partite. Somma reinvestita in minima parte, con l'acquisto dell'ala sinistra William Boving, anch'egli danese e il prestito di Albian Ajeti dal Celtic Glasgow. Tra i nuovi acquisti più interessanti c'è sicuramente Emanuel Emegha, nazionale Under 19 olandese e già 3 reti e 2 assist in 6 partite di campionato, oltre a un gol in Europa League. Un problema alla spalla lo terrà fuori uso per la sfida contro la Lazio.

IL FU "ARNOLD SCHWARZENEGGER STADION - Uno dei tratti distintivi dello Sturm Graz fino a qualche anno fa era il nome sicuramente curioso dello stadio, intitolato ad Arnold Schwarzenegger, nativo proprio della città della Stiria. Proprio la Lazio vi giocò nel 2002 nell'impianto denominato all'ex Terminator (vincendo 1-3, gol di Enrico Chiesa e doppietta di Simone Inzaghi). Dal 2005 si è deciso però di cambiare nome poiché l'allora governatore della California si rifiutò di concedere la grazia a un condannato a morte. La scelta suscitò numerose polemiche al punto da valutare l'idea di rinominare l'impianto. Schwarzenegger in prima persona decise di giocare d'anticipo revocando al comune di Graz l'utilizzo del suo nome. Dalla notte del 26 dicembre lo stadio è stato rinominato "Stadion Graz-Liebenau".