Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta

Le pagelle dell'Udinese - Success fa il Beto. Deulofeu ed Udogie sono imprendibili

Le pagelle dell'Udinese - Success fa il Beto. Deulofeu ed Udogie sono imprendibiliTUTTOmercatoWEB.com
© foto di DANIELE MASCOLO
domenica 24 aprile 2022, 17:08Serie A
di Alessandro Di Nardo

Risultato finale: Bologna-Udinese 2-2

UDINESE:

Silvestri 5,5 – Incolpevole sul primo gol, buca l’intervento sul cross basso di Orsolini che viene convertito in rete da Sansone.

Becao 6,5 – Interpreta come sempre la gara con grande agonismo, commettendo diversi falli e facendo innervosire gli avversari per alcuni colpi duri ma tutt’altro che anti-sportivi. Lotta su tutti i palloni dal primo all’ultimo minuto.

Pablo Mari 6,5 – Pochi fronzoli e molta sostanza per il centrale ormai diventata colonna dell’Udinese di Cioffi. Regge bene i duelli fisici, perdendosi solo in un’occasione Orsolini, che lo perdona spedendo alto di testa.

Perez 5 – Viene portato spesso fuori dalla sua zona di competenza e soffre il passo degli attaccanti avversari. Orsolini se lo beve nel breve in occasione del 2-2 di Sansone.

Molina 6,5 – Una delle armi più ricercate dai friulani, nel primo tempo spinge con continuità e sfiora il gol con un inserimento centrale. Nella ripresa Sansone lo costringe ad abbassare il suo raggio d’azione e ad occuparsi principalmente della fase difensiva.

Arslan 6 – Solito lavoro di sostanza e corsa in mezzo al campo, poco supporto alla fase offensiva ma tanto supporto in fase di interdizione. Esce stremato poco dopo l’ora di gioco. Dal 62’Samardzic 6,5 – Dà ancora più qualità alla manovra della squadra di Cioffi, svariando su tutto il fronte d’attacco ed ispirando un paio di ripartenze pericolose degli ospiti.

Walace 6 – La sua impronta sulla gara si vede poco. Impegnato più in fase di distruzione che di costruzione, si fa vedere in avanti solo per una conclusione violenta ma alta a metà ripresa.

Makengo 6,5 – Inizia bene con alcuni inserimenti offensivi che mettono in crisi la retroguardia avversaria. Col passare del tempo la sua spinta in avanti si affievolisce ma è sempre prezioso per l’ampia porzione di campo coperta.

Udogie 7 – Gioca da esterno a tutta fascia ma in diverse situazioni di ripartenza va a chiudere le azioni da attaccante aggiunto: in occasione dell’1-1 alla facilità di inserimento abbina freddezza sottoporta, superando Bardi con un esterno sinistro per il terzo gol stagionale.

Success 7 – Lanciato titolare per l’infortunio di Beto, il nigeriano risponde con un assist splendido per Udogie e la rete del momentaneo 2-1. Fisicamente vince molti duelli contro un cliente non facile come Theate, ma dimostra anche di poter dialogare nello stretto con Deulofeu, con cui si associa per il gol ad inizio ripresa.

Deulofeu 7 – Come sempre è l’anima offensiva della squadra. Fa e disfa con grande continuità, ma quando strappa palla al piede nessun avversario riesce a tenerlo, come nell’occasione in cui scodella un assist al bacio per Success dopo un assolo sulla sinistra. Dall’86’ Pussetto sv.

Gabriele Cioffi 7 - La sua Udinese è una squadra con principi chiari e tanti punti di forza. Dal suo insediamento ha fatto crescere non solo il valore della squadra ma anche il rendimento di molti singoli. La dimostrazione che i friulani sono una squadra in salute è data dalla prova di Success, che senza dubbio non fa rimpiangere Beto. Qualche sbavature in difesa ma questa squadra diverte e convince addetti ai lavori e tifosi.