Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCagliariEmpoliFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdineseVenezia
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCasertanaCesenaFrosinoneLatinaLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta

Le pagelle della Juventus - Disastro londinese: Rabiot peggio che mai. Chiesa non pervenuto

Le pagelle della Juventus - Disastro londinese: Rabiot peggio che mai. Chiesa non pervenutoTUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
martedì 23 novembre 2021, 22:54Serie A
di Marco Conterio
fonte dall'inviato di TMW a Londra
Chelsea-Juventus 4-0 al 90'

4-0 a Stamford Bridge: il Chelsea domina la Juventus

Szczesny 5.5 Un paio di buoni interventi nel primo tempo, poi dà sempre l'idea di anticipare l'intervento con acume tattico ma non con quella brillantezza tecnica che servirebbe per compiere un miracolo. E non ci riesce, in nessuno dei quattro gol.

Cuadrado 5 Inizia bene, poi perde la benzina, il brio. Uno come lui gioca di gioia e in questa fredda notte londinese, la Juventus è un pianto tattico e tecnico. Si vede da come approccia la ripresa: sbaglia praticamente tutto e da lì i Blues son pericolosi. (dall'80' De Winter sv)

Bonucci 5.5 I centrali son quelli che meno peggio si destreggiano, pur sotto l'assalto Blu della banda Tuchel. Pare un paradosso ma le colpe son poche anche se il Chelsea non ha un 9 e i trequartisti li hanno bucati faccia alla porta.

De Ligt 5.5 Vedi sopra: l'olandese non fa miracoli, non blinda alcunché ma quanto meno non compie sbavature. Però senza un Lukaku in attacco, c'era da aspettarsi da entrambi un atteggiamento più aggressivo in uscita.

Alex Sandro 5 Ziyech non gli dà punti di riferimento, quando si scambia con i compagni men che mai. Perde la bussola e anche in fase d'attacco è non pervenuto alla chiama.

McKennie 5.5 Nella roulette dei ruoli in cui è finito in questa stagione alla Juventus, stavolta finisce a fare l'ala. Il primo tempo è incisivo ma pare inchiostro simpatico: la bella firma sparisce in una nuvola nella ripresa.

Bentancur 4.5 Kanté gli ronza attorno come una fastidiosa ed efficace zanzara, turbandogli trentotto minuti di gara. Per i restanti venti ci pensa Loftus-Cheek: impalpabile, mai concreto, leggero in fase difensiva. (dal 59' Dybala 5.5 Prima d'entrare dice alla panchina di star bene. Segnali importanti. Certamente più dei minuti giocati, dove si nota poco e nulla).

Locatelli 5 Una bella palla per Morata ma poc'altro. Il Chelsea nei suoi dintorni passa veloce come la Tube e lui lì, passeggero senza riuscire mai a prendere il treno giusto per ripartire e rendersi pericoloso. (dal 68' Arthur 5 Il tabellino dirà che ha giocato oltre venti minuti ma la Juventus è già sparita dal campo per intensità, piglio e cattiveria. Prova pure a orchestrare qualcosa ma gli strumenti son già riposti)

Rabiot 4 Il solito gran mistero di questa Juventus. Poco passo per far l'ala, pochi inserimenti per fare l'interno, poca sostanza per fare il mediano. Fumo di Londra, anche stavolta, per non combinar nulla.

Morata 5 Il pallonetto con cui anticipa Mendy è un'operetta d'arte, solo che il Chelsea ha dietro un Van Gogh che non invecchia mai. Thiago Silva gli nega la gioia. Poi, null'altro, se non i fischi del suo ex pubblico. (dal 68' Kean 5.5 Tra la necessità di metter minuti nelle gambe e di mostrar qualcosa ad Allegri, entra al cinema quando la pellicola è già iniziata e il finale del film già scontato. Comparsata)

Chiesa 4.5 L'ultima londinese di Chiesa era stata un capolavoro. Era Wembley e gli azzurri eravamo noi. Stavolta patisce Thiago Silva e compagni, completamente avulso dal gioco, mai pericoloso e leggerissimo anche in difesa (dall'80 Kulusevski sv)

Massimiliano Allegri 4.5 La Juventus gioca malissimo. Allegri ha l'attenuante delle troppe assenze e di una forma non ottimale di alcuni dei suoi ma il piano tattico snocciolato all'andata, baricentro basso e ripartenze, stavolta non funziona. Dominato da Tuchel.

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2022 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000