Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Leao: "Non dimenticherò mai lo Scudetto, voglio vedere i nostri tifosi festeggiare sempre"

Leao: "Non dimenticherò mai lo Scudetto, voglio vedere i nostri tifosi festeggiare sempre"TUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
giovedì 28 dicembre 2023, 19:30Serie A
di Giacomo Iacobellis

In un'intervista concessa al canale YouTube della Lega Serie A, Rafa Leao si è raccontato a 360 gradi, passando dalla città di Milano alla moda fino all'esperienza rossonera, dove ha gioito con lo Scudetto. Queste le sue parole: "Milano è una bella città, per il clima e per il cibo. Puoi fare la spesa come a casa. Impari molte cose vivendo all'estero, se rimani nella tua zona di comfort non cresci. Non mi sento più un bambino, penso di essere diventato un uomo".

Sul papà: "Vivevo con mio padre, farebbe qualsiasi cosa per me. Mi diceva sempre di avere pazienza e che sarebbe arrivato il mio momento".

Sull'essere professionista: "Il calcio per me è tutto, all'inizio era un sogno: volevo diventare un professionista di questo sport. Mi sembra ancora una follia...".

Sulla moda: "Ho preso la passione della moda da mio padre, indossa sempre bei vestiti. Ora sto cercando di indossare cose che non ho mai indossato prima. Sono aperto a collaborare con chiunque".

Su Piazza Duomo il giorno dello Scudetto numero 19: "Questa piazza era piena di tifosi rossoneri. Non dimenticherò mai quando siamo andati in Piazza Duomo dopo aver vinto lo Scudetto, è stato incredibile e voglio riviverlo il prima possibile".

Sul passato: "Il Milan aveva giocatori fantastici in passato, sto cercando di raggiungere quel livello. È difficile, ma penso di essere sulla strada giusta".

Sulla sala trofei: "Questo posto mi ispira e mi motiva molto a diventare un giocatore migliore e a creare qualcosa di meraviglioso per i nostri tifosi. Quando vieni qui vedi cosa ha fatto questo club in passato. Voglio vedere i nostri tifosi festeggiare ogni stagione".

Sullo Scudetto: "Lo Scudetto è stato il momento più bello della mia carriera. Lo volevo da tanto tempo, e come me tutti i tifosi del Milan. Vincerlo nuovamente dopo 12 anni è un sogno che è diventato realtà".

Sulla squadra:
"Sono un buon amico dei miei compagni. Usciamo insieme, l'atmosfera nello spogliatoio è bellissima. Ci divertiamo assieme, penso che siamo un gruppo molto unito".

Su San Siro:
"Non c'è niente di meglio che giocare in casa, soprattutto in un posto come San Siro. È difficile esprimerlo a parole, non credo che la sensazione che provo possa essere descritta con una sola parola".

Sui tifosi:
"I tifosi sono fantastici, spero non cambino mai perché ne abbiamo bisogno".

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile