Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCagliariEmpoliFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdineseVenezia
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCasertanaCesenaFrosinoneLatinaLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
live

Juventus, Allegri: "Non so chi verrà a Roma. Dybala? Polpaccio pericoloso"

LIVE TMW - Juventus, Allegri: "Non so chi verrà a Roma. Dybala? Polpaccio pericoloso"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
venerdì 19 novembre 2021, 11:46Serie A
di Simone Dinoi
Diretta scritta su TUTTOmercatoWEB.com. Premi F5 per aggiornare!

11:15 - Massimiliano Allegri presenta Lazio-Juventus, gara valida per la tredicesima giornata del campionato di Serie A, in programma domani alle 18 allo stadio Olimpico di Torino. TUTTOmercatoWEB.com vi riporta la conferenza stampa dell’allenatore bianconero, prevista per le ore 11:30, in diretta.

11:32 - Allegri prende posto nella sala stampa dell’Allianz Stadium: comincia ora la conferenza del tecnico della Juventus.

Come ha ritrovato la squadra?
“Domani si affrontano le due squadre che negli ultimi dieci anni si sono divisi i trofei in Italia fra scudetti e coppe Italia. Una volta il Milan, una il Napoli poi per il resto si sono divisi tutto Juve e Lazio. Bella sfida, due squadre che stanno galleggiando ai margini del quarto posto. Sarà una partita difficile, è la ripresa dopo la sosta quindi bisogna cercare subito di riabituarsi a giocare perché poi fino a dicembre abbiamo tante partite importanti. Dei giocatori ho visto solo gli europei perché i sudamericani sono arrivati un po’ in ritardo con gli aerei, vediamo oggi chi avrò a disposizione. Non so neanche chi verrà a Roma, poi dopo quando li vedrò valuterò chi sarà in condizione”.

Dybala ci sarà o sarete prudenti?
“Oggi Dybala proverà a fare allenamento, ieri non ha fatto niente ed è una settimana che non si allena. Lui ha voglia di esserci, però il polpaccio anche se non ha niente a livello strumentale può essere pericoloso”.

Che partita deve fare la Juve domani?
"Sarri dà un'ottima organizzazione, sta dando un'impronta alla sua squadra di come vuole che giochino le sue squadre. Ha giocatori tecnici: Milinkovic-Savic è fisico e tecnico, Pedro è di livello internazionale, Luis Alberto lo stesso e dietro ha dato una sistemata. Serve una partita buona sotto l'aspetto tecnico e una buona difesa quando non abbiamo la palla".

Momento decisivo della stagione?
“In questo momento qui bisogna solo fare e non pensare. Siamo indietro in classifica a quattro punti dal quarto posto, le chiacchiere non servono assolutamente a niente. Dobbiamo solo pensare a fare per cercare piano piano di migliorare nella fase offensiva e difensiva, oltre che in classifica. Fortunatamente col Chelsea sarò una partita bellissima in uno stadio meraviglioso, ma ci giocheremo solo il primo posto perché siamo già qualificati”.

Sarri ha detto che questa squadra non è allenabile…
“Maurizio è un ottimo allenatore, lo dimostrano i risultati che ha ottenuto e qua ha vinto uno scudetto. Sul fatto che non sia alienabile dovete domandarlo a lui, se l’ha detto l'ha detto lui e non io. Per me le squadre sono tutte allenabili, dipende poi dai giocatori che hai se farlo in un modo o in un altro. Non sono parole mie, non so come rispondere. Poi rispetto a due anni fa la squadra è cambiata, ci sono tanti giocatori diversi”.

Kean a che punto è? La fisicità di Rabiot può tornare utile?
“Kean ha lavorato bene ed è a disposizione domani. Rabiot ha fatto buone partite in nazionale segnando anche. Come al solito al ritorno dalle nazionali c’è chi è contento perché ha vinto e chi non lo è perché ha perso”.

Sul bel gioco tempo fa disse che ogni società ha la sua filosofia. Lei è tornato anche per questo?
“Credo che il calcio sia una spettacolo fatto dai giocatori che restano impresse a tutti, l’allenatore deve mettere i giocatori che ha a disposizione nelle condizioni migliori per poter giocare. Il calcio è bello perché è opinabile, si possono fare le chiacchiere ma poi alla fine tutto si riconduce ai risultati. Potrei stare qui a fare mille ragionamenti sulle partite con Empoli e Sassuolo ma poi abbiamo perso. Il giudizio su ogni partita di media, chi giudica è riferito al risultato. La nazionale ha fatto un ottimo Europeo, prima dell’Europeo non veniva dato un euro all’Italia e si pensava non passasse neanche un turno, poi ha vinto ed è diventata fortissima. Per un rigore sbagliato adesso è una settimana che li massacrano. Mancini ha fatto un grande lavoro ottenendo un risultato straordinario. Ci vuole equilibrio, ci sono imprevisti che vanno gestiti e io credo che alla fine l'Italia andrà ai Mondiali. È difficile vincere le partite a livello europeo, agli spareggi sono andate anche nazionali come il Portogallo. Io vengo criticato per questo, ma a chi è che non piace vedere le giocate. Però poi bisogna arrivare al risultato e ci sono tanti modi per vincere”.

Ramsey può essere titolare domani?
“Dovrò valutare perché ieri ha avuto un risentimento al flessore. Oggi valuteremo se sarà a disposizione”.

Come sta De Sciglio?
“Il recupero sta proseguendo bene, speriamo che dopo il Chelsea possa aggregarsi alla squadra. Se non sarà con l'Atalanta al massimo a Salerno”.

Quale vantaggio avete con la Lazio senza Immobile? Cosa chiederà a Chiesa domani?
"Di fare gol, che è la cosa che gli attaccanti devono fare. Sarri ha costruito il Napoli sulla mancanza del centravanti, magari lo farà anche con la Lazio. Dalla prossima domenica e non domani magari…”

Arthur come sta? Può giocare dal primo minuto?
"Sono molto contento di Arthur perché si mette sempre a disposizione e lavora bene, con entusiasmo. Oggi valuterò le condizioni generali, comunque è un giocatore pienamente recuperato”.

Come si spiega la differenza di rendimento di Rabiot e Ramsey fra nazionale e club? Come sostituirà Bernardeschi?
"Rabiot le partite prima del Covid-19 ha fatto buone prestazioni, poi ha avuto bisogno di tempo per rientrare in condizione. Ramsey ha avuto dei problemi di infortuni alla Juve che l'hanno tenuto fuori, poi era rientrato gli ultimi tre giorni ed è andato in nazionale dove ha giocato. Bernardeschi per 15-20 giorni non l'avremo. Stava facendo bene, speriamo che al rientro sia nelle stesse condizioni di quando l'abbiamo lasciato".

11:46 - Termina ora la conferenza stampa di Massimiliano Allegri.

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2022 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000