Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Milan, non basta un super Leao: l'Atalanta strappa un punto, finisce 1-1 a San Siro

Milan, non basta un super Leao: l'Atalanta strappa un punto, finisce 1-1 a San SiroTUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
domenica 25 febbraio 2024, 22:44Serie A
di Patrick Iannarelli

Un punto a testa, un pareggio che forse accontenta tutti. Forse. Il tutto dipende ovviamente dalla prospettiva, ma l'1-1 tra Milan e Atalanta è sicuramente un risultato che fa masticare amaro i rossoneri: ai punti hanno fatto meglio i padroni di casa, ma la scarsa lucidità dovuta alle fatiche di coppa palesata nel secondo tempo ha influenzato parecchio le giocate offensive. La banda del Gasp è sembrata meno frizzante rispetto alle ultime uscite, ma uquel che conta è il risultato: per iniziare il tour de force può andar bene anche un pari.

Primo tempo alla pari
Adli su Koopmeiners, Holm su Leao, Djimsiti su Giroud, Bennacer su Ederson. Uno contro uno, duelli individuali e una partita a scacchi giocata però ad alta intensità. Il leitmotiv della gara di San Siro è stato chiaro sin dai primi istanti di gioco, soltanto la giocata da fenomeno di Rafa Leao ha sparigliato le carte: sono bastati tre minuti al portoghese per tornare al gol in campionato, una conclusione violenta sul secondo palo praticamente imparabile per Carnesecchi. L'Atalanta ha faticato, i nerazzurri non sono riusciti a raddrizzare subito l'inerzia: De Ketelaere ha avuto una timida reazione con una conclusione terminata sul fondo, Djimsiti ha cercato la giocata dell'anno con un colpo di tacco impreciso arrivato sugli sviluppi di un corner corto.

Col passare dei minuti la banda di Pioli ha scelto il palleggio senza forzare la mano, gestendo ritmi e fiato. La Dea invece ha faticato a cercare la soluzione a un enigma complesso, un rompicapo tattico reso impossibile dalla trequarti rossonera. L'episodio che ha dato la seconda svolta al match è stato il calcio di rigore assegnato da Orsato con l'on field review per un fallo di Giroud su Holm: dal dischetto, come in Coppa Italia, ci ha pensato ancora una volta Teun Koopmeiners.

Un punto a testa
Nella ripresa Gasperini ha provato a sfruttare il momento positivo mandando in campo Zappacosta e Lookman per Holm e De Ketelaere, ma nonostante la maggior presenza nella metà campo avversaria sono stati i rossoneri a trovare le occasioni migliori: Calabria si è fatto murare dall'ottimo intervento a mano aperta di Carnesecchi, qualche minuto più tardi Pulisic - sulla sventagliata di un incontenibile Leao - è andato vicino alla rete con un colpo di prima intenzione uscito di pochissimo.

Il Milan ha provato a vincere una gara scorbutica, l'Atalanta invece ha gestito con qualche affanno di troppo: finisce con un pareggio il big match di San Siro, un punto che può andar bene soprattutto agli orobici.

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile