Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Non c'è due senza tre: la Roma elimina ancora il Feyenoord, giallorossi agli ottavi dopo i rigori

Non c'è due senza tre: la Roma elimina ancora il Feyenoord, giallorossi agli ottavi dopo i rigoriTUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
giovedì 22 febbraio 2024, 23:51Serie A
di Andrea Piras

Dopo Tirana e dopo i quarti di finale dell'anno scorso, la Roma supera ancora una volta il Feyenoord guadagnando gli ottavi di finale di Europa League. All'Olimpico stavolta non sono bastati i tempi supplementari per far festeggiare i giallorossi ma i calci di rigore.

Le scelte degli allenatori
Daniele De Rossi conferma Svilar fra i pali a schiera Karsdorp a destra, Spinazzola a sinistra mentre la coppia centrale è formata da Mancini e Llorente. A centrocampo con Paredes si rivede Pellegrini insieme a Cristante mentre in attacco il tridente è formato da Dybala, Lukaku ed El Shaarawy. Arne Slot si affida in attacco al tridente formato da Nieuwkoop, Giménez, Paixao mentre e a centrocampo con Stengs ci sono Wieffer e Timber. In difesa davanti a Wellenreuther spazio a Geertruida, Beelen, Hancko e Hartman.

Carambola Gimenez, gemma di Pellegrini
Dopo quattro minuti il Feyenoord si porta in vantaggio in maniera del tutto casuale. Una respinta in area di El Shaarawy su un cross dalla sinistra di Hartman genera una carambola letale per i giallorossi con il pallone che colpisce sulla spalla Gimenez e poi termina in rete. La risposta della squadra di De Rossi è rabbiosa e, dopo un salvataggio sulla linea degli olandesi, Llorente va a terra al contatto con un avversario ma né l’arbitro né il VAR intervengono. Gli ospiti ripartono molto bene e con Wieffer, abile a passare fra Mancini e Llorente, sfiora il raddoppio ma Svilar salva tutto. Il pareggio della Roma arriva al quarto d’ora con Pellegrini che riceve da El Shaarawy al limite dell’area e fa partire un destro a giro che si insacca nell’angolino più lontano dove Wellenreuther non può arrivare. I ritmi sono altissimi e al 17’ Geertruida effettua un cross basso per Timber ma la sua conclusione termina altissima e tre minuti più tardi è Cristante a sfiorare di testa un suggerimento al bacio di Pellegrini mettendo sul fondo. Col passare dei minuti i padroni di casa prendono campo ma la squadra di Slot alza il muro chiudendo le linee di passaggio e di tiro rinunciando anche al contropiede come invece nelle prime battute.

Equilibrio nel secondo tempo
La ripresa si apre con un’occasione per la Roma ma la conclusione di Dybala, che si coordina molto bene, viene deviata da Hancko in calcio d’angolo. Al 12’ El Shaarawy anticipa in area Stengs che lo colpisce alla caviglia, incredibilmente Gil Manzano fa proseguire ma soprattutto il VAR non interviene anche se il replay chiarisce come il tocco del giocatore del Feyenoord sia evidente. La squadra di Daniele De Rossi alza i giri del motore ma non riesce a farsi vedere dalle parti di Wellenreuther. I biancorossi olandesi ci provano poco dopo la mezz’ora con Timber che supera Celik sulla fascia sinistra e mette un pallone a rimorchio per Ueda ma Mancini legge le intenzioni del neo-entrato molto bene ed interviene in anticipo.

I supplementari
De Rossi inserisce per gli extra-time Zalewski per El Shaarawy ed al terzo minuto è Cristante che conclude da posizione decentrata cogliendo l’esterno della rete. Sul capovolgimento di fronte è Ivanusec che cerca la conclusione a giro, Svilar vede arrivare il pallone e lo neutralizza centralmente. La squadra di Slot è più fresca e si vede quando Minteh cerca Geertruida al centro dell’area ma è provvidenziale il ritorno di Zalewski che anticipa il difensore salvando di fatto un gol certo. A due minuti dalla fine del primo tempo supplementare, Ueda si incarica della battuta di un calcio di punizione che supera la barriera ma si spegne sul fondo. Nel secondo tempo la prima occasione degli ospiti con Minteh che si divincola bene in area e calcia sul primo palo ma Svilar non si fa sorprendere e respinge. Nell'unico minuto di recupero Lukaku avrebbe sui suoi piedi la palla match ma Wellenreuther salva tutto sulla conclusione in diagonale del belga. Sugli sviluppi del corner ancora la punta giallorossa colpisce di testa ma mette sul fondo.

I rigori
Dal dischetto Ueda risponde a Paredes mentre Wellenreuther neutralizza la conclusione di Lukaku ma Svilar riequilibra il tutto parando il tiro di Hancko. Giallorossi avanti con Cristante e ancora una volta il portiere giallorosso sale in corner respingendo il destro di Jahabakhsh. Dopo il rigore perfetto di Aouar c'è il pareggio di Hartman ma è Zalewski a far gioire il pubblico giallorosso.

Rivivi la diretta testuale di Roma-Feyenoord su TMW!

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile