Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta

Non solo il Decreto Crescita. Lukaku all'Inter possibile anche grazie al suo sacrificio economico

Non solo il Decreto Crescita. Lukaku all'Inter possibile anche grazie al suo sacrificio economicoTUTTOmercatoWEB.com
mercoledì 29 giugno 2022, 10:38Serie A
di Simone Bernabei

Il Decreto Crescita ha aiutato l’Inter ad imbastire la trattativa col Chelsea per riportare in Italia Romelu Lukaku, con la società che avendo chiuso l’operazione entro il 30 giugno ha potuto accedere agli sgravi fiscali previsti. Ma una buona parte del lavoro l’ha svolta il giocatore stesso, rinunciando ad una cospicua parte degli emolumenti previsti dall’accordo con i Blues. Nello specifico Lukaku in questa stagione all’Inter guadagnerà 8,5 milioni, ovvero tanto quanto previsto nel suo terzo anno del vecchio contratto coi nerazzurri. Pur di tornare, Big Rom ha rinunciato a 3,5 milioni di euro, visto che il suo accordo con i londinesi parlava di 12 milioni di euro netti più bonus.