Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta

Pazzo Milan! Al 92' ribalta la gara con la Lazio. 2-1 pesante in chiave Scudetto, decide Tonali

Pazzo Milan! Al 92' ribalta la gara con la Lazio. 2-1 pesante in chiave Scudetto, decide TonaliTUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
domenica 24 aprile 2022, 22:42Serie A
di Marco Conterio

Clamoroso a Roma. Una gara che pareva in ghiaccio, al 92' la decide Sandro Tonali che con un tap in da pochi metri mette la palla in rete. Sotto dopo pochi minuti, il Milan ha accusato il colpo, ha protestato per un rigore non dato. Nella ripresa, tutta un'altra squadra: Lazio sulle gambe dopo il pari di Giroud, allo scadere arriva un gol che è pesantissimo in chiave Scudetto col centrocampista rossonero.

Inizio shock per il Milan
Il Milan è senza Bennacer e la sua assenza si fa sentire perché in mezzo al campo Kessie non rende e sulla trequarti Diaz è ancora impalpabile. Male pure la difesa, soprattutto in apertura: Milinkovic salta facilmente l'ivoriano ed Hernandez, palla in mezzo, il duo Tomori-Kalulu si muove male e sbaglia nella scelta dei tempi, Immobile appoggia in rete. Il primo tempo ha tutto questo canovaccio: la Lazio che sprinta sulla destra, il Milan ci prova sullo stesso esterno ma Leao si ferma a un passo dal più bello.

Proteste arbitrali rossonere
Alla vigilia Stefano Pioli aveva lamentato discutibili, a suo dire, episodi arbitrali nei confronti dei rossoneri. Nel primo tempo un'altra occasione di discussione, senza dubbio, perché il tocco di Luis Alberto al trentottesimo, su conclusione ravvicinata di Brahim Diaz, sembrava punibile di rigore. Non è stato della stessa idea Guida con Orsato al VAR ma lo spagnolo guarda il pallone e c'è anche luce tra braccio e corpo. Episodio al limite in una gara non facile, aperta da un giallo altrettanto border line per Strakosha: fuori area la blocca di mano su rimpallo su Messias, Guida non la giudica chiara occasione da gol.

Show di Leao ma la decide Tonali
L'inizio della ripresa ha tutto un altro colore e sapore per il Milan. Rafael Leao parte in campo aperto, Acerbi prova a fermarlo ma il portoghese va a velocità doppia. Palla al centro, il primo assist di giornata e Giroud è rapace per anticipare Lazzari e Strakosha: al 50' è 1-1. Il Milan diventa padrone della partita ma vincere è un'urgenza e allora alza pure il ritmo. Al sessantunesimo prende il palo Messias, prima sfiora il gol da angolo. Poi Pioli decide di cambiare l'attacco, fuori Brahim Diaz e Giroud, dentro Rebic e Ibrahimovic. Il valzer dei cambi va avanti, da entrambe le parti, Sarri cambia pure tre quarti della difesa ma nessuno riesce a pungere, a far male, a deciderla. Fino all'ultimo. Perché la Lazio, proprio con la difesa rivoluzionata, sbaglia: Rebic la recupera, un errore di Marusic, poi uno di Acerbi, la sponda di Ibrahimovic e il gol di Tonali. Un gol da Scudetto.