Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Prandelli: "Se discutiamo anche Allegri, dobbiamo farlo con tutti. Vlahovic? Lo vedo triste"

Prandelli: "Se discutiamo anche Allegri, dobbiamo farlo con tutti. Vlahovic? Lo vedo triste"TUTTO mercato WEB
© foto di Federico De Luca
martedì 21 novembre 2023, 16:23Serie A
di Simone Lorini

Nel corso di una lunga intervista concessa a BiancoNeraNews.it, l'ex tecnico e ct Cesare Prandelli ha parlato così di Dusan Vlahovic, che ha allenato ai tempi della Fiorentina: "Quando hai una punta che ha sensibilità per il gol, la squadra deve giocare per essa. Spesso i compagni di squadra ritardano la giocata. Lui poi deve avere una fiducia incondizionata e continuità, senza la quale un attaccante fatica. Sono problemi di Allegri, saprà lui come ottimizzare e far crescere il giocatore. Dusan deve stare sereno e trovare un equilibrio. Ultimamente mi sembra un po' triste, quando lo vedo in Nazionale mi pare più sicuro e tranquillo".

Molti danno la colpa ad Allegri per non ottimizzare gli attaccanti e in generale rispetto ad un atteggiamento troppo conservativo della squadra. C'è chi lo considera inadatto per la ricostruzione...
"Se discutiamo anche Allegri, allora dobbiamo farlo con tutti gli allenatori. Ha vinto tanto, ha dimostrato di avere idee e di saper gestire anche situazioni extracampo. E' diventato un uomo società e i vertici della Juve hanno ritenuto fosse adatto per ricostruire in una fase delicata come questa".

Alla Fiorentina non hai incrociato invece Chiesa. Lo vedi più esterno in un attacco a tre o seconda punta come lo sta impiegando Allegri nel suo 3-5-2?
"Prima dell'infortunio era un giocatore devastante, di grandissimo livello internazionale. Poi ha dovuto recuperare, ma ora sta di nuovo a livelli altissimi. Ieri sera è stato a tratti dirompente. Ha bisogno di riferimenti e deve poter esprimere sempre le sue caratteristiche, in primis l'uno contro uno. Io lo vedo più esterno alto d'attacco, mi pare più sicuro. Poi in certe gare, con le ripartenze può essere altrettanto devastante".

Usciamo fuori dal calcio. Il ct Spalletti ha usato parole durissime contro gli uomini che si macchiano del reato di femminicidio...
"Sono d'accordo al 100% con Luciano. Questa dichiarazione molto dura serve a far riflettere. Questa cosa è straziante per chi è genitore o per chi ha figli con problemi. Si rovinano famiglie, amicizie. E' un problema di tutti, soprattutto degli uomini".

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile