Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Salernitana, Petrucci: "Non è possibile essere ultimi con certi nomi"

Salernitana, Petrucci: "Non è possibile essere ultimi con certi nomi"TUTTO mercato WEB
© foto di Nicola Ianuale/TuttoSalernitana.com
martedì 20 febbraio 2024, 13:55Serie A
di Luca Esposito

Il vicepresidente della Salernitana Gianni Petrucci ha rilasciato in mattinata alcune dichiarazioni sulla situazione in casa granata: "Porto la mia esperienza, l'entusiasmo ma anche il piacere perchè mi sono innamorato di questa realtà. Avendo parlato con l'allenatore e con i cosiddetti senatori, ho trovato grande voglia di rivalsa. Vivendo anche l'ambiente del Coni, ho fatto una considerazione. Il presidente del Coni ha lo spirito olimpico, noi vogliamo come vincere un'olimpiade e salvarci, insieme ad allenatore e giocatori ce la metteremo tutta. 

Come si esce da questo momento difficile?
"Vincendo, con il cuore e con l'anima e con tutto quello che sanno fare perchè non sono giocatori scarsi. Ci sono ancora possibilità, qualcuno dirà che diciamo sempre le stesse cose ma il rimedio c'è sempre. C'è voglia, c'è determinazione e c'è un presidente che sta investendo e ci crede. Tutti ci crediamo fino in fondo, dall'ad Milan, a Sabatini e al suo collaboratore Bergamini".

Vista la partita con l'Inter però, i calciatori non sembrano crederci più.
"Ogni partita fa storia a sè. Ci sono state altre squadre che hanno perso 5-0 e non contro l'Inter. Ci dobbiamo credere, non è possibile essere ultimi in classifica con certi nomi. Non si può dare colpa al presidente e ai dirigenti attuali perchè ce la mettono tutta. Una retrocessione per un calciatore significa molto così come per noi dirigenti. Io ho vinto e perso, se ci crediamo noi dirigenti devono crederci anche i giocatori. Dobbiamo cancellare e resettare tutto come si fa ogni settimana. Come dicevano Bearzot e Vicini si parte sempre da 0-0".

Liverani ha detto che giocherà chi dà l'anima in allenamento.
"Credo in quello che ha detto Liverani ma non entro nel merito. C'è l'ad che ha i poteri per certe cose".

La società si è data una spiegazione per certi risultati? Quante possibilità vi date per la salvezza?
"La società si è data una spiegazione ma non può comunicarla, fa parte della riservatezza e della professionalità di tutto lo staff. Quello che conta è il cuore e il volere. Ci crediamo altrimenti non stavamo qua".

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile