Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Tre punti nei fischi: la Lazio ritrova il sorriso ma non il suo pubblico, 4-1 alla Salernitana

Tre punti nei fischi: la Lazio ritrova il sorriso ma non il suo pubblico, 4-1 alla SalernitanaTUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
venerdì 12 aprile 2024, 22:41Serie A
di Andrea Piras

In un clima surreale, di contestazione dopo la sconfitta nell'ultimo derby, la Lazio conquista tre punti imponendosi 4-1 contro la Salernitana grazie alle reti di Felipe Anderson, doppietta per lui, Vecino e Isaksen. Per i granata di Colantuono, sempre più diretti verso la Serie B, non è servito la rete del momentaneo 2-1 di Tchaouna.

Festival del gol
Dopo sei minuti i padroni di casa la sblocca già con Felipe Anderson che parte dalla destra, converge verso il centro dell’area e supera Costil con una conclusione in diagonale precisa. La squadra di Tudor va vicino al raddoppio con Castellanos chiuso da Costil in uscita. Il raddoppio arriva pochi giri di lancetta più tardi con un’azione confusa in area di rigore risolta da Vecino dopo un evidente tocco di mano di Gyomber che Zufferli stava per sanzionare. Improvvisamente i granata. Due minuti più tardi Maggiore scodella un pallone perfetto per la testa di Tchaouna che stacca di testa e supera Mandas. Al 36’ una bell’azione fra Felipe Anderson e Luis Alberto porta il brasiliano a calciare verso Costil e a segnare la sua doppietta personale per il 3-1.

Isaksen per il poker
La ripresa si apre con un’azione capitata sui piedi di Felipe Anderson ma l’attaccante vanifica l’occasione di portarsi il pallone a casa calciando in curva. Al quarto d’ora azione bellissimo fra Luis Alberto e Castellanos prima e fra il 10 biancoceleste e Felipe Anderson poi, libera lo spagnolo al tiro ma Costil salva tutto. La squadra di Igor Tudor decide di non affondare il colpo gestendo il pallone mentre il pubblico di fede laziale allenta la contestazione cantando (è accaduto anche nel primo tempo) il capolavoro di Lucio Battisti “I giardini di marzo” e applaudendo Mario Gila al momento della sostituzione oltre all’ex Antonio Candreva. Il poker è servito da Isaksen, servito da un ottimo recupero di Rovella.

Rivivi la diretta testuale di Lazio-Salernitana su TMW!

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile