Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCagliariEmpoliFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdineseVenezia
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVeneziaVirtus Entella
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSports

Venezia-Inter 0-2, le pagelle: Romero attento, Calhanoglu in stato di grazia

Venezia-Inter 0-2, le pagelle: Romero attento, Calhanoglu in stato di graziaTUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
domenica 28 novembre 2021, 06:12Serie A
di Tommaso Maschio

VENEZIA-INTER 0-2
34' Calhanoglu, 90'+6' Lautaro Martinez

VENEZIA (a cura di Marco Pieracci)

Romero 6,5 - Reattivo nel fermare Dzeko con i piedi e in diverse altre occasioni. Sul primo gol non è aiutato dal terreno scivoloso che trasforma la conclusione di Calhanoglu in un proiettile. Lautaro lo spiazza dal dischetto.

Mazzocchi 5 - Da quella parte l'Inter sfonda con troppa facilità. Non trova le contromisure per arginare la corsa di Perisic e le sovrapposizioni di Dimarco. Dal 62' Jonhsen 5,5 - La frenesia nelle scelte continua a essere il suo più grosso limite.

Caldara 6,5 - Partita dopo partita sta ritrovando sicurezza nei suoi mezzi. Anticipi e chiusure in bello stile che ricordano quelle di qualche anno fa.

Ceccaroni 6,5 - Concentrato, sia nella marcatura di Dzeko che sulle letture preventive. Come quando va a murare la conclusione di Darmian.

Haps 6 - Darmian sta vivendo un momento magico ma stavolta non fa scintille. Sostiene la manovra offensiva tagliando verso il centro. Salva un gol sulla linea, nel finale causa il rigore del 2-0.

Ampadu 6 - Il jolly multiuso di Zanetti: inizia in mezzo e chiude da terzino. Va sempre in pressione sugli avversari, costringendo all'errore anche Skriniar. Dall'85' Crnigoj sv

Vacca 6 - Rischia subito di causare un rigore toccando Correa in area. Passato lo spavento, si mette a sventagliare con buone aperture. Dal 71' Tessmann 6 - Si costruisce una buona occasione ma sbaglia la mira.

Busio 6 - Poco nel vivo della manovra nel primo tempo. Poi mette da parte la timidezza e comincia a giocare con la solita personalità.

Aramu 6,5 - Un po' a sinistra, un po' a destra, difendendo il pallone con la sua tecnica. Testa i riflessi di Handanovic, disegnando una parabola a scendere velenosa. Ci riprova nella ripresa. Dal 71' Henry 5,5 - Si fa notare solo per un fallo di mano in area.

Kiyine 5,5 - La mossa a sorpresa di Zanetti, per aumentare la qualità nel palleggio offensivo. Piede morbido, peccato che manchi di concretezza.

Okereke 5,5 - Si muove su tutto il fronte offensivo con grande continuità ma è troppo solo per impensierire una delle migliori difese d'Europa. Dall'85' Forte sv

Paolo Zanetti 6 - Aspetta la squadra di Inzaghi nella propria metà campo, ma senza paura. Chiede ai suoi difensori di muovere sempre la palla senza rinunciare al palleggio per uscire dalla pressione interista. Si arrende a un avversario molto più forte, uscendone a testa alta.

INTER
Handanovic 6,5: Chiamato raramente in causa risponde presente quando serve come sulla conclusione velenosa di Aramu nel finale di primo tempo.

Skriniar 6,5: Ottima prova difensiva dove non sbaglia nulla nelle chiusure. Inoltre è un pericolo costante anche nell’area offensiva con Haps che nella ripresa gli toglie la gioia del gol.

Bastoni 6,5: Gran prova da regista arretrato. Sempre lucido nelle scelte per far ripartire i suoi giocando da veterano e guidando la retroguardia con buon piglio.

Dimarco 6: Nel primo tempo spinge molto andando ad accompagnare Perisic, nella ripresa paga un po' la fatica a tende più a tenere la posizione dando una mano alla difesa. Nel finale sale a centrocampo, ma manca il colpo del ko.

Darmian 6: Nel primo tempo è fra i più positivi e dalla sua corsia arrivano le palle più pericolose. Cala però alla distanza pagando anche le tre gare di fila fino a uscire per un problema muscolare. Dal 70° Dumfries 6: Buona corsa e qualche spunto in velocità per far rifiatare la squadra. Bravo anche in area a chiudere sugli avversari.

Barella 6: Forse meno lucido nelle scelte di altre volte, ma è l’uomo ovunque del centrocampo nerazzurro. Corre dappertutto e a differenza di altri compagni cresce col passare del tempo. Vero leader anche quando sprona i compagni ad attaccare e non accontentarsi. Dal 81° Gagliardini sv: Si piazza in mezzo al campo negli ultimi minuti per dare maggiore freschezza al reparto.

Brozovic 6: Gara di grande sostanza in mezzo al campo. Dà equilibrio alla squadra e permette a Barella o Calhanoglu di buttarsi in avanti per sostenere l’azione offensiva. È sempre più fondamentale per il centrocampo nerazzurro. La società deve assolutamente blindarlo.

Calhanoglu 7: Sblocca una gara difficile con una gran conclusione dal limite a coronamento di una prestazione più che positiva in mezzo al campo. Terzo gol di fila per il turco che sta vivendo un grande momento di forma.dal 56° Vecino 6: Spreca un bel contropiede poco dopo il suo ingresso. Poi cresce e sostiene bene l’azione offensiva.

Perisic 6,5: Più ala che quinto di centrocampo. È uno dei più attivi nella manovra offensiva con i suoi affondi e i suoi tagli. Gli manca il colpo del ko, ma non si risparmia finché è in campo. Dal 81° D’Ambrosio sv: Si piazza dietro per dare una mano alla retroguardia a respingere gli ultimi assalti lagunari.

Dzeko 6: Gioca svariando su tutto il fronte offensivo, tanto che a volte lo trovi a crossare dalla fascia. Non è lucidissimo come altre volte in area di rigore, ma svolge un lavoro fondamentale e dispendioso per tenere alta la squadra e aprire spazi ai compagni.

Correa 5,5: Uno dei meno brillanti, cerca di dialogare con i compagni e aprire varchi col suo movimento, ma non riesce mai a rendersi pericoloso negli ultimi 20 metri. Dal 56° Lautaro 6,5: Entra con un bel piglio, si rende pericoloso in un paio di occasioni e poi mette la firma sul match realizzando con freddezza il rigore nel finale.

Simone Inzaghi 6,5: Chiude al meglio una grande settimana conquistando tre punti su un campo molto difficile e contro una squadra che gioca bene ed è ben messa in campo. Atteggiamento offensivo, volto a creare gioco con continuità senza lesinare nelle energie da spendere o provare a controllare il gioco gestendo il vantaggio.

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2022 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000