Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCagliariEmpoliFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdineseVenezia
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVeneziaVirtus Entella
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSports

Alessandria, Longo: "Dobbiamo migliorare, ma la prestazione c'è stata"

Alessandria, Longo: "Dobbiamo migliorare, ma la prestazione c'è stata"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
mercoledì 22 settembre 2021 00:33Serie B
di Paolo Lora Lamia
Le parole di Longo dopo Alessandria-Ascoli 1-3.

Il tecnico dell’Alessandria Moreno Longo ha commentato in sala stampa la sconfitta casalinga contro l’Ascoli.

Mister, rifarebbe le stesse scelte?
“Rifarei le stesse scelte, prima di tutto per il gruppo. Dietro alla scelta di un allenatore c’è prima di tutto un equilibrio di gruppo. Abbiamo giocato una partita 48 ore fa, Corazza era uscito streamato dal campo e se Marconi lo vogliamo vedere in condizione gli dobbiamo dare minutaggio. Siamo un gruppo e per noi il gruppo viene prima di tutto. Tutti hanno le loro possibilità, poi parla il tappeto verde. Sappiamo che Marconi deve ritrovare la condizione, ma allenandosi e giocando. Quando prendiamo un giocatore che non ha fatto il ritiro, purtroppo le problematiche ci sono sempre e noi abbiamo 4/5 giocatori che non hanno fatto la preparazione. Io gli equilibri del gruppo li difenderò sempre: un allenatore non può allenare solo undici giocatori, perché i momenti di necessità ci sono sempre e quando non chiami mai in causa i giocatori poi ti voltano le spalle. Nel lungo periodo, avere tutti i giocatori allenati allo stesso modo è una carta vincente, crea coesione ed è l’elemento che ci ha portato quest’anno in Serie B”.

Come mai ha preferito dall’inizio russo a Pisseri, visto che era disponibile.
“Col senno di poi viene tutto facile. Piseri l’avremmo dovuto rischiare, perché è uscito in stampelle 48 otre fa. Se si fosse stirato oggi l’avremmo perso magari per due mesi. Russo è stato preso come secondo portiere ed era giusto che oggi avesse la sua chance. Tutti avremmo voluto che facesse un’altra prestazione, ma come dico sempre ai miei ragazzi nel calcio bisogna nascere pronti perché il calcio non aspetta”.

Alla luce dei gol subiti, sta pensando ad un altro assetto difensivo.
“E’ una valutazione che faccio costantemente. Tuttavia, se mi trovate su tutti i gol presi più di 4/5 in cui la squadra poteva lavorare meglio, io sono pronto a cambiare. Questi gol secondo me sono gol comici, non dovuti ad un aspetto spregiudicato e disorganizzato. Oggi ci trovavamo sotto di due gol senza che l’Ascoli aveva mai tirato in porta. La squadra ha coraggio e io voglio una squadra così: se vogliamo una squadra che aspetta di prendere gol al limite dell’area, sicuramente non è la mia squadra”.

Sulle modalità dei gol subiti siete tornati indietro rispetto alla partita di Lecce?
“Sicuramente soffriamo le palle inattive. Oggi con Marconi, Arrighini e Prestia eravamo più strutturati, ma rispetto alle altre squadre siamo più piccoli. Bisogna lavorare sull’attenzione, perché oltre ai centimetri è la caratteristica della palla inattiva. Continueremo a lavorare, pretendendo la massima attenzione da parte di tutti”.

Che effetto le ha fatto il sostegno della gradinata a fine partita?
“Non ho parole per commentare questo gesto, il tifo grigio ha mostrato una maturità pazzesca in queste partite. Devo complimentarmi con chi sta venendo allo stadio, perché ci sta trasmettendo fiducia e ci crede come ci crediamo noi. Ci sta dando una mano perché vede l’impegno profuso dalla squadra e in questo momento si sta accontentando di questo. Da parte mia c’è grandissima delusione: avrei voluto regalare una vittoria a questa gente, perché se lo merita. Spero che presto i cori ci saranno dopo una vittoria”.

La coppia Ba-Casarini sembra funzionare: si può ripartire da lì.
“Sì, ma la prestazione deludente. Sembro un pazzo, perché mi si può dire che anche oggi abbiamo perso 3-1. Se mi si dice che gli episodi hanno condizionato la partita dico di sì, ma la prestazione lascia poco da dire se non fiducia. Ba e Casarini oggi, insieme ad altri, hanno fatto un’ottima partita che è stata indirizzata da due errori gravi del portiere”.

Ba ha fornito un’ottima prestazione.
“Sono contento della sua prova e della sua disponibilità. E’ un giocatore che avevamo visto e che abbiamo voluto fortemente portare ad Alessandria. Mi auguro che anche lui possa migliorare la condizione, sta crescendo e sono sicuro che sarà importante per questa squadra”.

Come sarà l’avvicinamento alla partita di Perugia?
“Sicuramente dovremo recuperare energie, perché abbiamo speso tanto nelle ultime due partite. Dobbiamo lavorare sul campo con fiducia, perché con questo tipo di prestazioni i punti devono arrivare per forza. La squadra ha bisogno di quel clic e, quando lo farà, si potrà togliere delle soddisfazioni”.

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2021 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000