Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroQatar 2022FormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta

Carrarese, Pasciuti sulla squalifica di Della Latta: "Ricorso non accolto è ingiustificato"

Carrarese, Pasciuti sulla squalifica di Della Latta: "Ricorso non accolto è ingiustificato"TUTTOmercatoWEB.com
sabato 1 ottobre 2022, 15:49Serie C
di Pierpaolo Matrone

Il direttore sportivo della Carrarese Iacopo Pasciuti, dopo il mancato accoglimento del ricorso mosso avverso la squalifica per tre giornate del calciatore Simone Della Latta in occasione di Carrarese-Virtus Entella dello scorso 18 settembre: "La prima reazione provata è, senza dubbio, di amarezza di fronte ad un verdetto che ha confermato, a nostro avviso in modo ingiusto ed ingiustificato, il primo provvedimento del Giudice sportivo. Sia la società che il ragazzo hanno mosso tutti i passi previsti in casi del genere.

Dal punto di vista tecnico giuridico, è stato deciso di affidare tutte le attività di redazione dell'atto di ricorso e di discussione all'Avvocato Mattia Grassani, uno tra i massimi esperti la cui competenza e capacità è indiscussa in materia di diritto sportivo e che colgo l'occasione per ringraziare per la dedizione e la professionalità dimostrata nella gestione del reclamo.

Peraltro anche lo stesso calciatore ha voluto essere audito fornendo un contributo interessante in merito ai fatti ed alla dinamica da cui è derivata la squalifica.
In punto di fatto e di diritto abbiamo prodotto una serie di elementi utili e a nostro dire dirimenti nel senso di consentire il riconoscimento delle attenuanti ed esimenti previste nel contesto delle condotte violente sportive.

Ciononostante, Incomprensibilmente ed irragionevolmente, non è stato considerata meritevole di accoglimento alcuna nostra argomentazione articolata e motivata con dovizia di particolari con un responso che conferma, invece, un quadro di responsabilità esagerato e non proporzionato mostrandosi lacunoso circa la presunta gravità, precisione e concordanza dei fatti ascritti al nostro calciatore anche in considerazione dello svolgimento del frangente di gioco da cui la contestazione ha tratto origine.

Non resta che prendere atto di questo responso avverso che rispettiamo, ma che non possiamo condividere perché palesemente iniquo e penalizzante e tutt'altro che ineccepibile".

Primo piano
TMW Radio Sport