Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta

Feralpisalò-Palermo, Baldini: "Voglio la Serie B! Il VAR? Con l'Entella gara finita nel primo tempo"

Feralpisalò-Palermo, Baldini: "Voglio la Serie B! Il VAR? Con l'Entella gara finita nel primo tempo"
© foto di Rosario Carraffa/TuttoPalermo.net
martedì 24 maggio 2022, 21:19Serie C
di Luca Bargellini

Alla vigilia della semifinale di andata dei playoff di Serie C contro la Feralpisalò è intervenuto in conferenza stampa l'allenatore del Palermo, Silvio Baldini. "La Feralpisalò è un'ottima squadra - riporta mediagol.it - con un bravo allenatore e delle idee giuste che se non anticipi possono farti male. Abbiamo preparato la partita con professionalità, sapendo che è un avversario tosto arrivato qui con merito. Il Palermo c'è e vuole arrivare fino in fondo, con rispetto verso un avversario che studiamo e consideriamo anche più forte di quello che è per dare di più sul campo. Timore e paura sono parole che non accetto. Questo non perché non esistano, ma perché io voglio esprimermi tramite la gratitudine verso questo mestiere e il rispetto per gli avversari. Loro possono farci male, ma io voglio vincere questa sfida senza speculare e senza essere preoccupato, ma utilizzando le nostre armi. Se poi loro saranno più bravi lo riconoscerò, ma questo sarà difficile perché io ho una squadra fortissima che sa che chiunque incontra dovrà faticare. Io stimo gli avversari, abbiamo lavorato in funzione della loro bravura sapendo che ci stiamo giocando una finale, come fosse l'ultima partita. Tutti i dettagli hanno importanza. Il loro giorno di riposo in più andrà compensato, ma non dovrà essere un'attenuante per qualcosa di negativo. Abbiamo cercato di stare attenti a tutto, curando i particolari come l'alimentazione ed il sonno. La squadra però è umile, sa che si deve guadagnare sul campo il passaggio del turno e sa che non bisogna speculare ma mettere il cuore. Questo deve renderci più coraggiosi, farci avere più fame di loro. Qualsiasi cosa dica il campo l'accetterò, ma io sono convinto che questo Palermo è la squadra più forte di tutte. Voglio portare il Palermo in Serie B per farlo arrivare in categorie che meritano città e tifosi. Mi auguro che il Palermo in pochi anni torni in Serie A, per giocare con squadre dalla storia e dal prestigio simili. VAR? Sono contento, se ci fosse stato con l'Entella la partita sarebbe già finita nel primo tempo per il gol di Floriano ed il rigore non concesso a Brunori. Avremmo potuto evitare il 2-0. Ma è stato meglio così, perché l'emozione è stata grande e ci siamo dovuti allenare ad adattarci ad una condizione di difficoltà. Una donna ad arbitrare? Dovrebbero essercene di più. I tanti errori sarebbero stati ingigantiti, mentre se c'è un uomo si ci passa spesso sopra: questo non va bene. Ho visto molti arbitri che vengono qui davanti a 35 mila persone per dimostrare qualcosa, ma alla fine sbagliano due volte. Se la mettono sul piano emozionale vuol dire che non sono arbitri. Le donne possono sbagliare come gli uomini e sono contento che ci arbitri una signora. Le donne si sono guadagnate col tempo le cose, mentre gli uomini sono sempre stati legati al potere".