Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroQatar 2022FormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta

Pontedera, Canzi si presenta: "Rosa di ottimo livello. I playoff? Non sono una chimera"

Pontedera, Canzi si presenta: "Rosa di ottimo livello. I playoff? Non sono una chimera"
giovedì 6 ottobre 2022, 13:34Serie C
di Luca Bargellini
fonte dalla nostra inviata Claudia Marrone

Conferenza stampa di presentazione a Pontedera di Massimiliano Canzi quale nuovo tecnico della formazione toscana di Serie C. Ecco quanto raccolto da TuttoMercatoWeb.com: "Nel momento in cui si decide di cambiare guida tecnica è perché le cose non vanno, la squadra non può quindi essere al massimo a livello mentale perché altrimenti non ci sarebbe stato appunto il cambio. La prestazione e il risulto di ieri mi fanno però vedere che il gruppo è stato ben allenato, è in buone condizioni fisiche: chiaramente ci sarà da lavorare perché ho principi tattici diversi da Catalano, ma voglio ringraziarlo per come ho trovato la squadra. Modulo? Vedo la squadra a disposizione e sceglierò quello più logico per la rosa, mi sono fatta la mia idea che è simile a quella che avete visto appunto ieri in Coppa. Mi interessa di più l'atteggiamento, mi piacerebbe vedere una squadra rognosa, aggressiva, cattiva, sportivamente parlando. Obiettivi? La società mi ha messo a disposizione una rosa di ottimo livello. Detto questo, con questo format di campionato, il confine tra playoff e playout è molto sottile, ci sono squadre che lottano per vincere e poi un grande gruppone. Quel che mi è stato chiesto è di potere la nave in porto, fatto quello entrare poi nei playoff non è una chimera perché, come dicevo prima, il format del torneo esclude poche squadre dai playoff.

Turris? Sono stato esonerato prima dell'inizio del campionato, avevo poi la possibilità di liberarmi unilateralmente dall'accordo e ci sono state alcune schermaglie, ma è un capitolo iniziato e chiuso, inutile anche continuare a parlarne. C'è stato il tempo delle procedure burocratiche da rispettare, ma non ho mai messo in dubbio di venire qui. Futuro? Vi dico solo che al Cagliari avevo un contratto annuale, poi sono rimasto la cinque anni, e Olbia è stato il passaggio logico, ho lasciato solo per uscire dalla mia zona di confort. Chiaro che mi piacerebbe arrivare in A, come tutti ho ambizioni, ma se in un posto sto bene ... perché non rimanere?

Parallelismi con Olbia? A livello di sostenibilità sono due modelli virtuosi per la C, è un momento di difficoltà nazionale, non solo calcistica, quindi sono felice di aver sposato questo progetto. Giocare alle 12? A Olbia abbiamo giocato a tutti gli orari perché gli avversari spesso chiedevano cambi di orario per poter agevolare la trasferta, quindi non ho problemi. Se questa cosa serve per risparmiare e spendere meno soldi, da tecnico dico "perché no". Ma non entro nel merito di quello che poi magari pensano le società per incassi e cose varie".