Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Si chiude l'era Di Nunno a Lecco. Sette anni con un epilogo figlio del momento più bello

Si chiude l'era Di Nunno a Lecco. Sette anni con un epilogo figlio del momento più belloTUTTO mercato WEB
giovedì 13 giugno 2024, 10:19Serie C
di Luca Bargellini

Si chiude dopo sette anni e qualche ora l'avventura di Paolo Di Nunno al timone del Lecco. Un club, quello lombardo, preso dalle mani del Tribunale a causa dei dissesti finanziari emerso sotto la gestione di Daniele Bizzozero e riportato, prima, nel calcio professionistico e, poi, a calcare i campi della Serie B ad oltre mezzo secolo dall'ultima apparizione. Ed è, forse, proprio da questo importantissimo traguardo raggiunto, fra la sorpresa di tutti gli addetti ai lavori, che è iniziato il percorso di chiusura dell'era Di Nunno.

Questo perché con il salto di categoria le necessità economiche e infrastrutturali sono ben più onerose rispetto alla Lega Pro e la realtà di Lecco incontra non pochi problemi ad avere l'ok all'iscrizione da parte delle autorità del mondo del pallone. I dubbi circa la partecipazione al torneo cadetto per i lombardi permangono, infatti, fino ad agosto inoltrato, quando le altre società sono all'opera per la nuova stagione da settimane. Il ritardo è evidente e i problemi si accumulano.

Sia sul piano gestionale che sportivo. E nel calcio nessuno ti aspetta. Il campionato inizia in ritardo, con la FIGC che acconsente al rinvio delle prime giornate, ma il volo del Lecco non spicca praticamente mai. Neanche con il cambio di allenatore o di referente dell'area tecnica.

Tutto questo non fa altro che accrescere la tensione fra club e tifoseria, pronta a sostenere sempre e comunque la squadra, ma molto critica con la proprietà. Fino all'epilogo della aritmetica retrocessione in C.

Adesso, dunque, spazio ad Aniello Aliberti. A lui il compito di dare nuova linfa ed entusiasmo al Lecco e ai suoi tifosi. Con la speranza, per tutti, che non si debba attendere un altro mezzo secolo per rivedere il club in Serie B.

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile