Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta
focus

La Top 11 del Girone A di Serie C: Sangiuliano-Padova, a volte succedono Miracoli

FOCUS TMW - La Top 11 del Girone A di Serie C: Sangiuliano-Padova, a volte succedono MiracoliTUTTOmercatoWEB.com
Nella foto Miracoli
venerdì 2 dicembre 2022, 06:55Altre Notizie
di Luca Esposito

E’ andata in archivio la 16^ giornata (turno infrasettimanale) nel Girone A di Serie C. Questi i risultati:
Pordenone-Pro Patria 2-2
Feralpisalò-Juventus Next Gen 2-1
Lecco-Renate 1-0
Mantova-Albinoleffe 0-1
Pergolettese-Novara 1-0
Piacenza-Triestina 2-0
Virtus Verona-Pro Sesto 0-1
Sangiuliano-Padova 1-0
Arzignano-Pro Vercelli 1-1
Trento-Vicenza 0-1

Di seguito la TOP 11 di TuttoMercatoWeb.com che opta per il 5-3-2:

Rizzo (Pro Vercelli): conserva il vantaggio lampo dei bianconeri per quasi 70 minuti, un paio di interventi risultano decisivi come quello sul colpo di testa di Parigi a botta sicura.
Arini (Pergolettese): da un suo tiro rimpallato nasce il gol della vittoria targato Iori. Una roccia al centro della retroguardia, soprattutto dopo l'inferiorità numerica.
Borghini (Albinoleffe): non è mai semplice uscire indenni dal campo di Mantova, soprattutto se dalle tue parti transita un calciatore rapido come Procaccio. Se la cava egregiamente.
Rizzo (Piacenza): una partita già eccellente si impreziosisce di una ulteriore gemma, il suo scatto da centometrista in pieno recupero vale il gol del 2-0 e la standing ovation di tifosi e compagni. Pendolino.
Gemignani (Arzignano): il gol dell'1-1, primo stagione, è frutto di una caparbia azione collettiva e di una disattenzione collettiva della difesa della Pro Vercelli. Ma quanto pesa questo punto in rimonta!
Ajeti (Pordenone): non capita tutti i giorni che un difensore faccia gol, figuriamoci poi se arriva addirittura una doppietta. Sfrutta le giocate di Bruscagin e i tanti cross pericolosi su palla inattiva per far valere la sua forza fisica.
Giudici (Lecco): l'esterno di centrocampo svolge un gran lavoro in marcatura, a tratti è quasi un difensore aggiunto. Ma contro una squadra offensiva come il Renate occorre un po' di sacrificio. Il capitano segna il gol partita indovinando la traiettoria perfetta dopo un bel dribbling ai danni di Ermacora.
Balestrero (FeralpiSalò): scatto tra due avversari, frenata improvvisa, dribbling a rientrare e pallone all'angolino. Rete di ottima fattura per un calciatore sempre più determinante.
Capelli (Pro Sesto): prosegue il magic moment della formazione di Andreoletti, capace di vincere al 91' grazie a un gol del centrocampista. E' lui, a tempo quasi scaduto, a scagliare un tiro dalla distanza: il pallone, forse a causa di una leggera deviazione, assume una traiettoria insidiosa e il portiere non può far altro che arrendersi.
Miracoli (Sangiuliano): è lui a mandare ancora una volta al tappeto il Padova segnando la rete decisiva a 9 minuti dalla fine. Bravo ad avventarsi prima di tutti su un pallone vagante in area biancorossa.
Stanzani (Pro Patria): propizia la rete dell'1-1 servendo con precisione Castelli, nel finale si mette in proprio, brucia in velocità Ajeti e segna il definitivo 2-2.
Luciano Foschi (Lecco): una prova di carattere e acume tattico per battere il Renate e candidarsi autorevolmente per un posto di prestigio ai prossimi spareggi playoff. Sta diventando una piacevole realtà.