Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroQatar 2022FormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta

Conceiçao: "Non capisco gli esoneri dopo 6 partite. Serve stabilità, al Porto credono in me"

Conceiçao: "Non capisco gli esoneri dopo 6 partite. Serve stabilità, al Porto credono in me"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Federico Gaetano
venerdì 7 ottobre 2022, 16:42Calcio estero
di Michele Pavese

Il difficile inizio di stagione ha messo in discussione la posizione di Sergio Conceiçao, che però ha incassato la fiducia del Porto e la vicinanza dopo il grave episodio dell'aggressione subita dai familiari dopo la sconfitta in Champions contro il Bruges. Nella conferenza stampa alla vigilia della sfida contro la Portimonense, il tecnico ha voluto fare una riflessione sul destino di chi fa il suo mestiere: "L'allenatore paga sempre per i fallimenti, mentre la paternità dei successi non ci viene mai attribuita. Sono sempre altri a raccogliere i meriti ma fa parte del lavoro. È vero che non mi piace vedere i colleghi licenziati dopo una mezza dozzina di partite; serve stabilità e qui al Porto ho passato momenti belli e momenti brutti, ma il presidente crede nel nostro lavoro e sono ancora qui. Sono l'allenatore più longevo della massima divisione".