Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroQatar 2022FormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta

Liverpool-Brighton 3-3, le pagelle: De Zerbi trascinato da Trossard. Bene Firmino nei "Reds"

Liverpool-Brighton 3-3, le pagelle: De Zerbi trascinato da Trossard. Bene Firmino nei "Reds"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
sabato 1 ottobre 2022, 18:14Calcio estero
di Lorenzo Carini

Risultato finale: Liverpool-Brighton 3-3

LIVERPOOL
Alisson 6 - Non può far nulla per evitare la tripletta di Trossard. SI mette in evidenza, in particolar modo nel secondo tempo, con qualche bella parata.

Alexander-Arnold 5 - Pomeriggio non entusiasmante per il terzino destro dei "Reds", decisamente in confusione nel corso dei novanta minuti e mai incisivo nella sua zona di campo.

Matip 5,5 - L'inizio è a dir poco scioccante, con il Brighton che attacca da tutte le parti e riesce a segnare due gol in meno di venti minuti. Col passare del tempo, però, la retroguardia di Klopp trova le giuste misure, pur continuando a soffrire per alcuni tratti.

Van Dijk 5 - Al pari di Matip, è piuttosto impreciso in fase difensiva: a differenza del compagno, però, i suoi errori si ripetono anche nella seconda metà di partita. Il gol del definitivo 3-3 è arrivato dopo un suo liscio abbastanza clamoroso in area di rigore su un cross operato da Mitoma.

Tsimikas 4,5 - Di gran lunga il peggiore in campo. Sulla corsia di sua competenza non riesce in alcun modo ad affondare il colpo e finisce per farsi infilare a ripetizione da March. Dal 58' Milner 6 - Non riesce ad incidere nei trenta minuti che gli vengono concessi da Klopp, ma la sua presenza si nota.

Henderson 6 - Protagonista nell'azione del primo gol del Liverpool, offre un grandissimo pallone a Salah permettendo così all'egiziano di servire Firmino per l'1-2. A centrocampo, tuttavia, è meno brillante del solito: ci si sarebbe aspettati qualcosa in più. Dal 58' Elliott 6 - Non si vede praticamente mai nella fase finale del match di Anfield.

Fabinho 5 - Non pervenuto nel primo tempo, migliora nel corso della ripresa ma non abbastanza per garantirsi la sufficienza.

Thiago Alcantara 6,5 - Commette qualche errore di troppo nel primo tempo. Al rientro dai 15' di pausa, dimentica le ingenuità della frazione inaugurale portandosi sulle spalle il Liverpool. Dall'89' Nunez s.v.

Salah 6,5 - Mette la firma sull'assist per il primo gol di Firmino. Molto attivo anche in fase di non possesso, quando c'è bisogno si intravede anche in fase difensiva: tuttocampista, ma non abbastanza incisivo negli ultimi venti metri.

Firmino 7,5 - A cavallo tra i due tempi di gioco, trova due gol che rimettono in carreggiata il Liverpool dopo un inizio disastroso. Riesce sempre a fare la differenza a ridosso della porta avversaria. Dal 75' Jota s.v.

Carvalho 5 - Non ha alcuna occasione per incidere: nell'ombra per l'intera durata della prima frazione, il suo pomeriggio non è certo dei migliori. Dal 46' Diaz 6,5 - Buono spezzone di gara. In evidenza con l'assist per il momentaneo 2-2 di Firmino.

Jurgen Klopp 5,5 - Prosegue il momento "no" del Liverpool, che evita la sconfitta ma non riesce a conquistare i tre punti contro il Brighton e si vede costretto a restare lontano dalle posizioni di vertice. Dopo lo 0-2 c'è stata una buona reazione da parte dei "Reds", ma non è bastata per vincere davanti al pubblico amico.

BRIGHTON
Sanchez 5,5 - Esente da colpe sui due gol di Firmino, non è proprio impeccabile in uscita sul calcio d'angolo di Alexander-Arnold da cui scaturisce l'autorete di Webster.

Veltman 6,5 - Gran prova in fase difensiva. Controlla la retroguardia dei "Seagulls", riuscendo ad arginare anche le difficoltà in certi fasi della gara.

Dunk 5,5 - Messo a sedere con eccessiva facilità da Firmino sul secondo gol del Liverpool, è questa l'unica sbavatura di un pomeriggio tutto sommato buono da parte sua.

Webster 5,5 - E' lui lo sfortunato protagonista dell'autogol che vale il momentaneo 3-2 per il Liverpool: a due passi dalla linea di porta, il pallone gli rimbalza addosso senza che lui riesca a togliersi di mezzo.

March 6,5 - Una delle prove più brillanti della sua stagione: sulla destra affonda continuamente il colpo, mandando in gran confusione il malcapitato Tsimikas. Chi si sarebbe aspettato una gara così? Probabilmente nessuno.

Caicedo 6 - In totale sacrificio per la causa, in mezzo al campo non ha problemi nel primo tempo: il Liverpool spinge con più continuità nella ripresa, ma lui riesce a reggere il colpo.

Mac Allister 6 - Quando ne ha la possibilità, non rinuncia mai ad allargarsi sull'esterno per far valere tutta la sua velocità. Buona prestazione per l'intera durata della partita.

Estupinan 5,5 - Ammonito dopo neanche mezz'ora, rischia più volte di finire sotto la doccia prima del previsto: accortosi della sua eccessiva foga, De Zerbi opta intelligentemente per la sostituzione per evitare di finire in inferiorità numerica. Dal 76' Lallana s.v.

Gross 5,5 - Dopo un discreto primo tempo, sparisce completamente dai radar nella seconda frazione, finendo per essere sostituito poco dopo l'ora di gioco. Dal 65' Mitoma 6,5 - Ha un grandissimo impatto sulla partita. Spinge senza sosta e si ritaglia un ruolo da protagonista nel finale con l'assist per il definitivo 3-3 di Trossard.

Trossard 9 - Tripletta ad Anfield: cos'altro aggiungere? Prestazione mostruosa per il riferimento offensivo del Brighton, che sicuramente ricorderà a lungo questa giornata. Se vogliamo, è un peccato che i suoi tre gol non siano serviti per una vittoria. Dall'87' Lamptey s.v.

Welbeck 6,5 - Non va a segno, ma fin dal primo minuto aiuta senza la minima esitazione tutti i compagni di squadra. S'intende alla grande con i "soci" del reparto offensivo: ad un quarto d'ora dalla fine, Alisson gli nega la gioia del gol con un grande riflesso.

Roberto De Zerbi 6,5 - Niente vittoria, ma i segnali sono piuttosto incoraggianti: l'ex tecnico di Sassuolo e Shakhtar Donetsk debutta in Premier League con un pirotecnico pareggio per 3-3 nella straordinaria cornice di Anfield. Molto buona la prestazione dell'intera squadra: da perfezionare alcune cose in vista delle prossime uscite, come le costruzioni dal basso, ma chi ben comincia è a metà dell'opera...

Primo piano
TMW Radio Sport