Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

In Milan-Salernitana è successo di tutto, ma a farla da padrone sono gli addii di Pioli e i big

In Milan-Salernitana è successo di tutto, ma a farla da padrone sono gli addii di Pioli e i bigTUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
domenica 26 maggio 2024, 00:53I fatti del giorno
di Giacomo Iacobellis

Mister Stefano Pioli e il Milan si salutano con un pareggio. La sfida di San Siro, valida per il 38° e ultimo turno di Serie A, è terminata infatti 3-3 grazie alle reti da una parte di Leao, Giroud e Calabria e dall'altra di Simy (doppietta) e Sambia. Proprio quando il Diavolo sembrava averla in pugno, dopo aver dominato in lungo e in largo per larghi tratti del match, l'inattesa reazione d'orgoglio dei granata ha ripristinato l'equilibrio finale. Ma a farla da padrone (quasi) assoluto è stato l'emozionante e meritato congedo riservato dal popolo rossonero ai suoi tre tenori in partenza: Pioli, Kjaer e Giroud.

Il saluto di Pioli
"È la serata dei ringraziamenti, quindi comincio dal ringraziare chi mi ha voluto qui, chi mi ha sostenuto, chi mi ha dato la possibilità di allenare un club fantastico. Grazie alla proprietà, ai dipendenti di Casa Milan e di Milanello, grazie al mio staff, che ha fatto un grande lavoro, grazie ai miei giocatori; a voi dico che sapete cosa penso di voi, siete speciali e certe cose rimarranno. Poi ci siete tutti voi (tifosi, ndr): siete stati tantissimi, ci avete spronato, ci avete stimolato, ci avete una energia che noi abbiamo cercato di mettere sul campo... Abbiamo perso insieme, abbiamo sofferto insieme, abbiamo vinto e gioito insieme. Avete messo il fuoco nel mio cuore e rimarrà sempre acceso: non vi dimenticherò".

Il saluto di Giroud
"Buonasera San Siro. Voglio ringraziare la società per la fiducia, tutti i dirigenti che mi hanno accolto come un fratello in questa famiglia. La fiducia dei dirigenti, grazie Ibra. Voglio ringraziare il mister per la sua fiducia e il sostegno nei momenti difficili che abbiamo condiviso. È molto importante restare uniti in questi momenti. Abbiamo vissuto un primo anno incredibile, secondo me una della più belle emozioni della mia carriera. Voglio ringraziare soprattutto tutti i miei compagni, siamo una squadra e una famiglia. Grazie raga. Questo coro rimarrà sempre nel mio cuore ('Si è girato Giroud', ndr). Quando eravamo piccoli, io e Simon Kjaer (anche lui ai saluti, ndr) sognavamo questo Milan. Oggi abbiamo fatto un percorso che ci rende orgogliosi. Non dimenticherò mai queste tre stagioni al Milan. FORZA MILAN!”.

Il saluto di Kjaer
"Voglio ringraziare tutti, non è facile per me stare qua, parlare in italiano... Devo ringraziare la società, l'allenatore, lo staff, voi tifosi. Mi avete portato gioie che non sapevo fossero possibili nel mondo del calcio. La mia sensazione qui è la stessa che ho in nazionale, e in nazionale sono da 15 anni. In 4 anni qui siete diventati una famiglia. Questo gruppo qua mi ha fatto divertire ogni giorno. Ogni giorno che vado da Milano a Milanello, con le montagne dietro, è una delle più grandi gioie della mia vita, condivisa con voi. Grazie a tutti".

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile