Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta

Arrivabene riscrive il motto Juve: "Vincere unica cosa che conta? Beh, anche fare la Champions"

Arrivabene riscrive il motto Juve: "Vincere unica cosa che conta? Beh, anche fare la Champions"TUTTOmercatoWEB.com
venerdì 20 maggio 2022, 12:10Serie A
di Ivan Cardia

Maurizio Arrivabene, amministratore delegato della Juventus ospite del forum "Il Calcio che l'Italia si merita", organizzato dal Corriere dello Sport, ha risposto così alla domanda sul primo punto che toccherebbe per un'evoluzione del calcio italiano: "Devo dire che la Federazione una riforma l'ha fatta, se oggi giochiamo con l'Under 23, una via per portare giovani in prima squadra, è anche grazie a questo. Guardare a ciò che fanno gli altri è un gesto di grande umiltà: se ci chiedessimo chi ha inventato la ruota, nessuno lo saprebbe. Ma ha aiutato la società a evolversi. Bisogna anche imparare da ciò che succede all'estero. Si parla di piano industriale, dando al marketing una parte marginale: fin troppa gente ne parla senza sapere il significato di questa parola. Sono cose che portano introiti alle società, è ovvio che ci si scontra con la competitività del campionato: lo spettacolo che si offre può dare le basi alle società, per cui sia venduto il prodotto calcio italiano. E questo ci renderebbe meno schiavi del raggiungimento del risultato, altrimenti è ovvio che si creino pressioni agli allenatori".

Beh, voi avete nel motto che vincere è l'unica cosa che conta.
"Certo, ma entrare in Champions League conta altrettanto".

Avete liberato Dybala, Morata, Bernardeschi. Arrivate a undici l'anno prossimo?
"Faremo qualcosa che ci permetterà di chiudere meglio rispetto a quest'anno".