Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2020
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCagliariEmpoliFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdineseVenezia
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVeneziaVirtus Entella
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSports

Crotone-Verona 2-1, le pagelle: Ounas migliore in campo, Kalinic si vede pochissimo

Crotone-Verona 2-1, le pagelle: Ounas migliore in campo, Kalinic si vede pochissimoTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
venerdì 14 maggio 2021 06:34Serie A
di Patrick Iannarelli

Crotone - Hellas Verona 2-1
Marcatori:
2' Ounas (C), 75' Messias (C), 87' aut. Molina (C)

CROTONE
Cordaz 6 - I ritmi sono elevati nonostante il match, ma dalle sue parti non arrivano parecchi tiri. Viene chiamato poco in causa, ma come al solito la reattività non manca.

Magallan 5,5 - La sua partita non inizia nel migliore dei modi, compie un’entrata inutile su Tameze. Poi strattona Kalinic, Massimi lo grazia.

Marrone 6,5 - Dei tre centrali è sicuramente quello più concentrato. Usa tutti i mezzi a disposizione, dalle sue parti non si passa.

Djidji 6,5 - Gara ordinata e senza troppi patemi, dalle sue parti Barak non crea moltissimi pericoli. Gestisce bene il match, non corre rischi. Nel finale strappa il pallone e prova a ripartire nello spazio, dimostra lucidità anche in pieno recupero.

Pereira 6 - Sulla destra è praticamente una presenza costante, si fa sempre trovare pronto per ricevere il passaggio. Aiuta anche in fase di non possesso. (Dal 72’ Cuomo 6 - Buon approccio alla sfida, si piazza in mediana e aiuta tutti).

Messias 7 - Va a fiammate, ma è più il tempo che passa con la luce spenta. Poi si accende sul primo pallone che arriva in area e ovviamente non sbaglia. Stagione fantastica nonostante il risultato finale dei rossoblù.

Cigarini 6,5 - Recupera un bel po’ di palloni in trincea, ma soprattutto spaventa il Verona con un paio di bordate dalla distanza. La prima è stupenda, sfiora l’eurogol. (Dal 76’ Zanellato s.v.).

Benali 6 - Bel palleggio tra le linee, si sacrifica molto anche in fase di non possesso. Manca negli inserimenti, ma aiuta parecchio il centrocampo.

Molina 5,5 - Impatto positivo su un match dai pochi contenuti. Affonda e dribbla, quando capita cerca i compagni coi traversoni dal fondo. Nel finale trova una deviazione sfortunata nella propria porta.

Ounas 7,5 - Poche motivazioni? Nessun problema. Il numero 7 gioca col sangue agli occhi e diventa il protagonista: gol e assist, è il man of the match. (Dal 91’ Petriccione s.v.).

Simy 6,5 - Non ha molte occasioni da gol, ma si mette a disposizione dei compagni. Suo l’assist per la rete di Ounas.

Serse Cosmi 6,5 - Vuole salvare l’onore e ci riesce. Una vittoria che dà morale, anche se i giochi sono già fatti. Ma retrocessione a parte, meglio vincere che perdere ancora.

HELLAS VERONA
Pandur 6 - Esordio da dimenticare: il primo pallone che raccoglie è nella propria porta. Ha poche colpe sui due gol, sulle uscite si fa sempre trovare pronto.

Dawidowicz 5,5 - Non inizia nel migliore dei modi, si fa scappare Simy sull’azione del gol di Ounas. Qualche sbavatura in fase di impostazione, Juric lo cambia nella ripresa. (Dal 46’ Faraoni 5,5 - Sbaglia troppo, non è la sua gara migliore in maglia scaligera).

Gunter 6 - Uno dei più propositivi in casa gialloblù, suo il colpo di testa che porta all'autogol di Molina. Gestisce bene i compagni di reparto.

Ceccherini 5,5 - Dalle sue parti si muove Ounas, il numero 7 fa il bello e il cattivo tempo. L’obiettivo è quello di fermare l’ex Napoli, ma non gli riesce quasi niente. (Dal 51’ Dimarco 6,5 - Uno dei migliori, entra bene in campo e prova a combinare qualcosa).

Ruegg 5,5 - Non trova mai le giuste distanze in campo, soffre parecchio la fisicità dei padroni di casa. (Dal 70’ Lasagna 5,5 - Si vede poco, non ha molte palle gol da giocare).

Tamèze 5,5 - L’approccio è positivo, ma col passare dei minuti l’intensità cala. Ci sono poche motivazioni, ma l’ex Atalanta non fa nulla per impegnarsi. (Dal 46’ Salcedo 6 - Un paio di occasioni nella ripresa, ma i compagni lo servono poco).

Ilic 5 - Gara da dimenticare: perde tanti palloni in mezzo al campo, non riesce mai ad incidere. Malissimo in fase di impostazione.

Lazovic 6 - Affonda con costanza e prova a combinare qualcosa, ma i suoi non lo seguono quasi mai. L'impegno però non manca.

Barak 5,5 - Suona la carica nella ripresa con una conclusione dalla distanza, ma è l'unica occasione degna di nota di una partita giocata al di sotto delle aspettative.

Zaccagni 6 - Primo tempo a fari spenti, secondo tempo differente e con diverse giocate di qualità. C'è maggiore funzionalità nei passaggi e nelle giocate. (Dal 70’ Colley 6 - Buon ingresso in campo, crea qualche problema alla difesa dei pitagorici).

Kalinic 5 - Tocca pochissimi palloni, non si fa mai vedere. Ci si aspettava qualcosa di più, ha deluso parecchio. Sembra la brutta copia del giocatore ammirato qualche anno fa.

Ivan Juric 5,5 - Prende un'espulsione evitabile, si arrabbia e prova a scombinare le carte. Ma il Crotone è ben messo in campo e gioca meglio.

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2021 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000