Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta

Dybala aspetta, l'Inter... anche. Le cessioni dell'attacco nerazzurro restano ancora bloccate

Dybala aspetta, l'Inter... anche. Le cessioni dell'attacco nerazzurro restano ancora bloccateTUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
martedì 28 giugno 2022, 15:15Serie A
di Simone Bernabei

“Per arrivare a una conclusione devono esserci convergenze importanti e per ora non siamo ad alcuna definizione del rapporto”. Pubblicamente è questo il pensiero più recente di Beppe Marotta per quel che riguarda l’arrivo di Paulo Dybala all’Inter. Una trattativa che sembrava instradata, lavorata e smussata, vicina alla fumata bianca. Poi l’arrivo di Lukaku e i piani che cambiano, in attesa delle “convergenze importanti”.

Che tradotto, significa creare i giusti presupposti e i giusti spazi per un giocatore del calibro della Joya. L’idea di avere un attacco con Dybala, Lautaro e Lukaku piace un po’ a tutti. E ci mancherebbe. Ma per realizzare il sogno servono condizioni giuste e inderogabili. Il fattore economico sarebbe probabilmente aggirabile, o comunque superabile. Mentre per quanto riguarda lo spazio da creare non ci sono ancora indicazioni chiare. Lukaku è la vecchia-nuova certezza, poi serviranno due addii là davanti. Dzeko al momento non ha offerte che lo convincano, difficile trovare acquirenti per il suo stipendio da 5 milioni netti. Correa ha certamente più mercato, ma è costato oltre 30 milioni e rientrare da certe cifre è complesso, anche visto il suo storico infortuni recente. Sanchez è il più vicino all’addio, ma anche qua servirà un sacrificio. Tradotto, corposa buonuscita. Lautaro ufficiosamente non è sul mercato, anche perché offerte realmente invoglianti, di quelle irrinunciabili, non ne sono arrivate. E allora Paulo Dybala aspetta, in attesa di novità nerazzurre che non lo riguardano direttamente ma che incidono comunque sul suo destino.