Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
esclusiva

Kurt Shaw: "Malta è paragonabile a un club di metà classifica di Serie B"

ESCLUSIVA TMW - Kurt Shaw: "Malta è paragonabile a un club di metà classifica di Serie B"
domenica 26 marzo 2023, 09:00Serie A
di Raimondo De Magistris
fonte Dal nostro inviato a Malta

Una ventina di presenze con la nazionale maltese, Kurt Shaw è difensore classe '99 nato e cresciuto a Malta. E' uno dei prodotti più interessanti del movimento calcistico di questo paese: 24 anni la prossima settimana, non ci sarà contro l'Italia perché sta recuperando da un infortunio. Ha quindi il tempo di raccontarsi ai nostri microfoni nel giorno di Malta-Italia, sfida valida per la qualificazione a Euro 2024.

Che Nazionale affronterà domani l'Italia?
"Per noi sarà una grande opportunità, lo stadio sarà sold-out e qui non capita spesso. Però quella contro l'Italia è una grande vetrina: c'è grande attesa anche per i calciatori che vogliono mettersi in mostra, questa potrebbe essere l'occasione buona per farsi vedere da un osservatore, da uno scout. Può essere l'occasione per noi per alzare il livello".

Malta negli ultimi anni è cresciuta
"Molto. Negli ultimi 3-4 anni il nostro modo di giocare è diventato più propositivo grazie a mister Mangia e ora il lavoro va avanti con mister Marcolini. C'è più voglia di giocare per vincere. Contro la Slovacchia siamo riusciti a pareggiare, contro la Russia in trasferta abbiamo perso ma giocato benissimo. C'è più fiducia".

Qual è il vostro obiettivo in questo girone?
"Questo è un gruppo molto difficile. C'è l'Inghilterra, c'è l'Italia, c'è l'Ucraina e la Nord Macedonia: quattro squadre molto forti. Il nostro obiettivo è fare bella figura. Poi dopo ci sarà la Nations League: siamo nel gruppo D e il nostro obiettivo sarà quello di ottenere la promozione nel gruppo C".

Qual è il punto di forza di questa Nazionale?
"La fase difensiva... E poi contro l'Italia non si giocherà certo col 4-3-3: questo gruppo è molto attento alla fase difensiva, ma poi quando può ripartire lo fa con personalità. Ci prova".

Qual è la stella della Nazionale?
"Teddy Teuma, centrocampista offensivo del Saint-Gilloise. Lui è bravissimo, il più forte di questa squadra: ora ha raggiunto i quarti di finale di Europa League, per un giocatore maltese è la prima volta".

Contro la Macedonia del Nord il centravanti era Satariano. In Italia l'abbiamo visto poco, che calciatore è?
"Lui è un attaccante moderno, lavora sempre per i compagni. E' un giocatore fantastico e ha ottime prospettive future. E' ancora proprietà del Frosinone, per me può tornare a giocare in Italia".

Qual è il livello di un club di Malta?
"Un buon club di Malta è paragonabile a una buona Lega Pro".

E la Nazionale?
"Una squadra di Serie B di metà fascia".

Classe '99, dalla scorsa estate vesti la maglia dell' Hibernians dopo tanti anni allo Sliema
"Non sono oggi nel gruppo perché sto recuperando da un infortunio, ma tornerò in campo dopo la sosta. In passato ho avuto qualche possibilità per trasferirmi in Italia e spero in futuro possa realizzarsi questo sogno. Nel contratto che ho firmato la scorsa estate con l'Hibernians è prevista per me la possibilità di liberarmi gratuitamente dovesse chiamarmi un club straniero. E spero questa chiamata possa arrivare".

© Riproduzione riservata
Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile