Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta

Gazzetta dello Sport - Juventus, questione stipendi: le 3 carte e il "giallo" di Cristiano Ronaldo

Gazzetta dello Sport - Juventus, questione stipendi: le 3 carte e il "giallo" di Cristiano RonaldoTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
sabato 3 dicembre 2022, 09:30Serie A
di Andrea Piras

Tutto ruota attorno alla famosa carta di Cristiano Ronaldo. L’edizione odierna della Gazzetta dello Sport, si sofferma questa mattina sull’Inchiesta Prisma che ha portato alle dimissioni in toto del CdA bianconero, in particolar modo sui documenti, trovati dai magistrati, per ricostruire la “manovra stipendi”, uno dei metodi insieme alle plusvalenze fittizie utilizzato per truccare i bilanci. In pratica la società si impegnava a restituire sotto forma di bonus le mensilità tagliate in seguito all’emergenza Covid. CR7 doveva incassare un totale di 19,9 milioni di euro, circa 28 lordi, di cui non c’è traccia nella relazione finanziaria al 30 giugno 2021.

Tre scritture private
L’edizione odierna del quotidiano descrive dettagliatamente queste scritture private, ben tre, di 16 giocatori bianconeri e che riguardano la dilazione di alcune mensilità nel 2020-21 e 2021-22 per fronteggiare l’emergenza Covid. In una lettera accompagnatoria la società trasmetteva al giocatore il documento relativo al premio integrativo e si impegnava a consegnarlo entro il 31/07/2021. Nella seconda c’era l’accordo premio integrativo, un bonus per il 2021-22 e 2022-23 subordinato alla permanenza alla Juve. E nella terza la scrittura integrativa, con cui la società s’impegnava a versare il bonus anche in caso di addio sotto forma di «incentivo all’esodo.

Primo piano
TMW Radio Sport