Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Mercato no stop - Indiscrezioni, trattative e retroscena del 24 febbraio

Mercato no stop - Indiscrezioni, trattative e retroscena del 24 febbraioTUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
domenica 25 febbraio 2024, 01:00Serie A
di Alessandra Stefanelli
Il punto su tutte le news di calciomercato della giornata appena andata agli archivi. Tra indiscrezioni, trattative e retroscena, ecco le notizie più importanti

ZIELINSKI-TAREMI, RINNOVI BARELLA-LAUTARO E NESSUN ADDIO DAI BIG: L'INTER AVRÀ UNA MAXI-ROSA. INTER OLTRE IL DECRETO DIGNITÀ? COME SPONSOR SPUNTA L'IPOTESI BETSSON, SOCIETÀ DI SCOMMESSE. JUVENTUS, L'ALTRO MERCATO... PER FARE MERCATO: DAI GIOVANI IN PRESTITO UN TESORETTO DA 100 MLN. CAGLIARI, RETROSCENA LUVUMBO: A GENNAIO C'ERA IL NAPOLI, DOMANI LO OSSERVERÀ PER L'ESTATE

Stagione d'oro per l'Inter. La strada è quella giusta per lo Scudetto, il Mondiale per club del 2025 (che porterà da 50 milioni di euro a salire nelle casse della società) è già in tasca e in più sul mercato il club nerazzurro si è già assicurato due calciatori importanti come Piotr Zielinski e Mehdi Taremi, entrambi a parametri zero. Due rinforzi necessari, scrive La Gazzetta dello Sport, visto che alla prossima annata le partite aumenteranno e potrebbero arrivare fino a 71 gare ufficiali in una sola stagione.
Per questo servirà una maxi-rosa. Un rinforzo di peso (Buchanan) è arrivato e altri due sono già apparecchiati senza spendere un euro. Anche se ci sarà un’incidenza sul monte ingaggi. Ma soprattutto, a differenza delle scorse estati, non servirà necessariamente cedere un big: né Nicolò Barella né Lautaro Martinez né Denzel Dumfries, per i quali in agenda ci sarebbe il rinnovo di contratto (anche se per quest'ultimo l'ipotesi addio non è da escludere) o quantomeno di andare avanti nelle trattative.

Un nuovo sponsor di maglia in arrivo per l'Inter? L'accordo con Paramount + è in scadenza e dalla prossima stagione i nerazzurri cambieranno strada. Lo sottolinea l'edizione odeirna de La Stampa, secondo cui la trattativa con Qatar Airways, già Official Global Airline Partner del club fino alla stagione 2025/26, dopo essere giunta a un passo dalla definizione sembra essersi arenata o, per lo meno, messa in stand-by. La novità - si legge - è data dal fatto che l'Inter starebbe trattando con Betsson Group, società di betting.
Decreto Dignità
L'ostacolo principale alla definizione dell'accordo è tuttavia rappresentato dal Decreto Dignità e alla decisione del Governo guidato nel 2018 da Giuseppe Conte che vietò ai club di avere come partner commerciali l'industria del gioco e delle scommesse. Sempre secondo La Stampa, ad ogni modo, Inter e Betsson Group stanno comunque portando avanti i discorsi, tanto che c'è chi racconta di un matrimonio imminente ora che l'accordo con Paramount+ si avvicina alla scadenza.
Norme, direttive, interpretazioni e prove di fuga
Queste sono le strategie aziendali che andranno però poi necessariamente ad intrecciarsi con norme, direttive, interpretazioni e prove di fuga. "Perché l’Inter sarebbe sul punto di firmare un contratto triennale con Betsson se il quadro normativo è quello appena descritto? Qualcosa anche in Italia si è mosso e si è mosso in regime di Decreto Dignità" precisa La Stampa, ricordando che, ad esempio, anche i cartelloni a bordo campo sono oggetto di pubblicità di scommesse

Con il progetto NextGen la Juventus ha preso più piccioni con una fava sola. Un serbatoio di talenti per la prima squadra (già 31 esordienti, 19 con Allegri in panchina), ma anche un’efficace soluzione di crescita per decine di giovani che possono così compiere il primo step nel professionismo (la Serie C) direttamente in casa. A scriverlo è l'edizione odierna del Corriere dello Sport.
100 milioni dai giovani
C’è un assegno circolare da oltre 100 milioni pronto a essere riscosso: è il tesoretto rappresentato da quei giovani che stanno facendo così bene alla loro prima esperienza lontano da Torino. La Juventus oggi ha solo 27 calciatori in prestito, tre dei quali con riscatti già certi: Rovella e Pellegrini alla Lazio e De Winter al Genoa. Altri tre sono al Frosinone, e sarebbero stati quattro se Huijsen non avesse chiesto e ottenuto di andare alla Roma a gennaio attratto dal richiamo di Mourinho, due al Sudtirol in Serie B (Peeters e Pecorino) e altri due in Svizzera all’Yverdon (Aké e Lungoyi).

Zito Luvumbo non segna da ottobre e vuole sbloccarsi con i partenopei, in una partita che ha un sapore speciale per lui. Tornato a febbraio dopo le fatiche della Coppa d'Africa, l'attaccante rossoblù resta una pedina fondamentale per Ranieri. con lui in campo la squadra ha sempre uno sfogo sicuro, perché quando la palla arriva nella sua zona qualcosa capita sempre.
E la gara con il Napoli per lui non è come le altre: tra i club che avevano chiesto informazioni su di lui a gennaio, infatti, c'era anche la società di De Laurentiis, che domani osserverà con attenzione un possibile oggetto del desiderio del prossimo mercato estivo. A scriverlo è L'Unione Sarda.

REAL, UOMINI CONTATI PER IL SIVIGLIA. ANCELOTTI NE HA A DISPOSIZIONE 16 DELLA PRIMA SQUADRA

Dopo l'infortunio di Joselu, Carlo Ancelotti si ritrova con gli uomini contati per affrontare il Siviglia, nella sfida che si giocherà domenica alle ore 21. Il tecnico italiano, oltre alle assenze dei lungodegenti Courtois, Militao e Alaba, non avrà a disposizione nemmeno Jude Bellingham, che sta completando il recupero dalla distorsione alla caviglia rimediata nella partita contro il Girona, oltre gli squalificati Carvajal (espulso domenica scorsa nella partita contro il Rayo per doppia ammonizione), e Camavinga.
Così, il Real Madrid potrà contare solo su 16 membri della prima squadra e dovrebbe giocare così: Lunin; Lucas Vázquez, Rüdiger, Nacho, Mendy; Valverde, Tchouameni, Kroos; Rodrygo, Brahim, Vinicius. In panchina ci saranno Kepa, Fran García, Modric, Ceballos e Arda Güler.
La buona notizia è il rientro di Rüdiger, che giocherà ancora una volta al centro della difesa al fianco di Nacho. Il difensore centrale tedesco ha già recuperato dall'infortunio muscolare al quadricipite sinistro, che gli ha impedito di partecipare alle ultime quattro partite giocate (tre in campionato e l'andata degli ottavi di finale di Champions League contro il Lipsia). La lista dei convocati dovrebbe essere integrata con qualche elemento del Real Madrid Castilla, allenato da Raul.

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile