Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroQatar 2022FormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta

Il gol è un regalo dell'Ungheria ma l'Italia è avanti con merito. Ancora Raspadori: 0-1 al 45'

Il gol è un regalo dell'Ungheria ma l'Italia è avanti con merito. Ancora Raspadori: 0-1 al 45'TUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
lunedì 26 settembre 2022, 21:34Serie A
di Raimondo De Magistris
fonte Dal nostro inviato alla Puskás Aréna, Budapest

A 45 minuti dal termine l'Italia è prima nel gruppo 3 di Nations League. Alla Puskas Arena gli azzurri sono avanti 1-0 contro i padroni di casa dell'Ungheria: il gol è 'merito' di un retropassaggio suicida di Nagy ma gli azzurri sono in vantaggio con merito. Stanno giocando meglio, hanno avuto molte più occasioni, avrebbero meritato anche il raddoppio.

Rispetto alla squadra che ha vinto a San Siro contro l'Inghilterra Mancini non ha cambiato quasi nulla: confermati 10/11 di quella formazione, col solo Gnonto come novità al posto di Scamacca. Un cambio dettato dall'esigenza del ct di non dare punti di riferimento a una difesa forte fisicamente ma un po' macchinosa. A giugno a Cesena fu il tridente Politano-Gnonto-Raspadori a fare la differenza, quest'oggi senza l'attaccante del Napoli infortunato ci stanno pensando gli altri due. E il risultato almeno per ora non cambia. Il gol è frutto della caparbietà di Gnonto, bravo a capire prima degli altri che il retropassaggio di Nagy aveva i giri sbagliati, e della lucidità di Raspadori, che ha raccolto il pallone ma non ha calciato subito: l'ha fatto solo quando aveva la ragionevole certezza che sarebbe finito in fondo al sacco.

Prima e dopo il gol che ha deciso la prima frazione, l'Italia ha avuto anche tante altre occasioni. Protagonisti i due esterni, con Di Lorenzo che per ben due volte ha sfiorato il palo: prima con un colpo di testa, poi con un tiro a giro. Cristante in apertura stava per sorprendere Gulacsi, Raspadori al 36esimo ha avuto il pallone per raddoppiare ma non ha trovato il tempo giusto. E l'Ungheria? Grande densità in mezzo al campo, grande spinta del pubblico ma per ora una sola vera occasione, su una punizione dalla trequarti di Szoboszlai che Attila Szalai, dopo una sponda, non ha concretizzato sbagliando il tap-in. Ma fin qui meglio gli azzurri, molto meglio. Dopo 45 minuti è 0-1.

Segui Ungheria-Italia in diretta testuale su TMW!

Primo piano
TMW Radio Sport