Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta

Inter, Inzaghi: "Ho già vinto uno scudetto all'ultima giornata partendo da -2..."

Inter, Inzaghi: "Ho già vinto uno scudetto all'ultima giornata partendo da -2..."TUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
domenica 15 maggio 2022, 23:03Serie A
di Niccolò Pasta

La corsa scudetto è ancora viva. Ai microfoni di DAZN, Simone Inzaghi, allenatore dell’Inter, commenta il successo dei nerazzurri sul Cagliari: “Più che oggi, le emozioni sono state mercoledì che abbiamo vinto un trofeo a cui tenevamo tantissimo. Oggi serviva una partita seria dopo la vittoria del Milan, e abbiamo fatto una grandissima gara con un avversario che in casa è problematico. Vanno fatti i complimenti alla squadra, che ha giocato 120 minuti mercoledì. Complimenti”.

Quale giocatore del Sassuolo le piace di più?
“Il Sassuolo è un’ottima squadra con tantissime individualità e tecnica. Sarà un’ultima giornata aperta per tutti gli obiettivi. Ci siamo divertiti, noi ci dobbiamo provare fino alla fine sapendo di essere andati a campo a Cagliari e Udine dopo la vittoria del Milan e non abbiamo mollato di un centimetro”.

Quante possibilità vi date?
“Ci serve una nostra vittoria e un ko del Milan. Io ho vinto uno scudetto alla Lazio che ero due punti dietro e la Juve ha perso col Perugia all'ultima giornata. Nel calcio non bisogna mai mollare, lo abbiamo sempre dimostrato”.

Se Lautaro fosse sempre continuo cosa sarebbe?
“Penso sia arrivato a 25 gol quest’anno. Ha fatto 13 gol nelle ultime 13. A La Spezia ho fatto altre scelte e da lì non ha sbagliato una partita. La squadra lo ha messo nelle condizioni di segnare, è un fuoriclasse, è importantissimo per noi e la squadra. Non è una scoperta, è al suo record di gol e glielo avevo detto. È stato bravo perché anche nel periodo in cui non riusciva a segnare si è impegnato al massimo e ora si vedono i risultati”.

Se si potesse, che partita rigiocherebbe?
“Probabilmente l’andata con il Liverpool. Di campionato nessuna, mi viene in mente il Liverpool perché hanno perso una sola partita nel 2022 e l’ha persa con noi. Se non fossimo rimasti in dieci chissà… Io penso alla mia stagione e ai trofei alzati, non potevo immaginare un anno così. Non abbiamo mai mollato, abbiamo fatto finali e una campagna europea magnifica”.