Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroQatar 2022FormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta

La Lazio scopre Saná Fernandes, il baby acquisto del 2006 che impressiona con i giovani

La Lazio scopre Saná Fernandes, il baby acquisto del 2006 che impressiona con i giovaniTUTTOmercatoWEB.com
© foto di TuttoSalernitana.com
mercoledì 28 settembre 2022, 09:00Serie A
di Riccardo Caponetti
fonte Dall’inviato a Roma

È arrivato nelle ultime ore di mercato, da svincolato, dopo tre anni nel settore giovanile dello Sporting Lisbona. L’intuizione del ds Tare si deve anche a un suggerimenti speciale, quello di Fernando Couto, ex difensore biancoceleste. Certo, poi il resto l’ha fatta la qualità di Sanà Eusebio Fernandes, esterno d’attacco di piede destro. Pronti via infatti il classe 2006 ha subito impressionato, forse più di ogni rosea aspettativa. Nel suo debutto con la Primavera ci ha messo 2 minuti per segnare il primo gol contro il Monopoli. Mentre lo scorso weekend, con i pari età dell’under 18, è stato decisivo nella vittoria per 3-0 nel derby contro la Roma. Come? Con un gol e due rigori procurati. Niente male per un 16 enne appena arrivato da un altro paese.

Sanà, 165 cm, è nato in Guinea Bissau e ha la nazionalità portoghese. Ha il calcio nel dna: il fratello Goelson Fernandes, anche lui cresciuto nello Sporting, adesso gioca al Basilea ed è nel giro del Portogallo Under 21. Idee chiare sul futuro per Sanà: “Sono tra i migliori club al mondo, il mio obiettivo è arrivare in prima squadra”. La strada è ancora lunga, anche perché la concorrenza è feroce: il baby talento 2004 Luka Romero ha collezionato solo una decina di minuti con Sarri quest’anno. Servirà pazienza, crescere gradualmente senza fare passi che possono bruciare un talento. A Formello lo sanno e nel frattempo si godono il talento portoghese tra i più giovani.

Articoli correlati