Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta

Lazio alle prese con gli esuberi. E quanto pesano sul monte ingaggi…

Lazio alle prese con gli esuberi. E quanto pesano sul monte ingaggi…TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
venerdì 31 dicembre 2021, 09:30Serie A
di Riccardo Caponetti

Da Muriqi ai giovani ex settore giovanile Falbo e Lombardi, rimasti in estate senza squadra. Sono dieci gli ‘esuberi’ che la Lazio - dopo i festeggiamenti del capodanno - dovrà cercare di sistemare per poter acquistare quei 2-3 giocatori funzionali al progetto di Sarri. Le uscite saranno fondamentali soprattutto per un discorso economico: sia per i soldi che entrerebbero per la vendita dei cartellini che soprattutto per il risparmio sugli ingaggi di questi giocatori, che in totale gravano sul monte stipendi della Lazio per circa 10 milioni (cifra netta e annuale, anche se adesso siamo a metà stagione).

Il salario più pesante è quello di Muriqi, che nell’estate del 2020 ha firmato con la Lazio per 2,2 milioni netti annui. Un investimento sbagliato (quasi 20 milioni sborsati al Fenerbahce) per il suo rendimento, quasi nullo. In uscita c’è anche Lazzari (1,5 milioni), che non ha convinto Sarri. Così come Escalante (1,4 milioni) e Vavro (1,2 mln): entrambi, mai al centro del progetto biancoceleste, hanno mercato in Spagna.

Questi quattro partenti fanno comunque parte della squadra: si allenano, sono in rosa e rientrano nelle convocazioni. Altri, invece, sono dei corpi estranei a Formello, nonostante risultino sul libretto dei pagamenti del presidente Lotito. Stiamo parlando di Durmisi (1 milione), Jony (1 milione), Lukaku (1 milione), più Adekanye (500 mila euro), che è appena rientrato da un infortunio al ginocchio, Lombardi (400 mila euro), protagonista negli anni scorsi con la Salernitana, e Falbo (100 mila euro circa).

Considerando le difficoltà che la Lazio incontra sempre nel vendere i propri giocatori, è complicato pensare che nella prossima sessione verranno ceduti tutti e dieci. Ma più elementi il ds Tare riuscirà a piazzare e - anche se metà ingaggio annuale dovrà essere saldato - più margine di manovra avrà per accontentare Sarri.