Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Lazio-Milan 0-1, le pagelle: Okafor decisivo, Pellegrini ingenuo, Gila e Romagnoli bene

Lazio-Milan 0-1, le pagelle: Okafor decisivo, Pellegrini ingenuo, Gila e Romagnoli beneTUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
sabato 2 marzo 2024, 06:20Serie A
di Andrea Piras

Risultato finale: Lazio-Milan 0-1

LAZIO (a cura di Paolo Lora Lamia)
Provedel 6,5 -Un intervento nella prima frazione di gioco, deviando sopra la traversa un tiro di Pulisic. Nella ripresa tiene a galla i suoi in un paio di circostanze, ma capitola sulla conclusione nel finale di Okafor che per poco non respinge.

Marusic 5,5 - Deve fronteggiare la catena terribile del Milan composta da Theo e Leao ma, anche grazie all'aiuto di Felipe Anderson, svolge questo compito in modo diligente. Più in sofferenza nella seconda frazione di gioco, chiusa con un rosso diretto.

Gila 7 - Letteralmente monumentale. Insieme a Romagnoli forma un ottimo tandem difensivo, che fa vivere a Provedel una serata tranquilla quasi fino al termine dei 90 minuti. Poco prima del gol di Okafor, ennesima grande chiusura su Giroud.

Romagnoli 6,5 - L'ex della serata non si fa condizionare dalle emozioni, risultando puntuale nell'allontanare palloni insidiosi che arrivano in area.

Pellegrini 5 - Gara dai due volti per il terzino sinistro. Ad un buon primo tempo in entrambe le fasi fa da contraltare un inizio di ripresa da dimenticare, con due gialli di cui il secondo particolarmente ingenuo. Leggerezza che incide sulla gara.

Guendouzi 6 - Il cuore pulsante della mediana laziale, che recupera diversi palloni e risulta anche un fattore offensivo inserendosi spesso nell'area rossonera. Rovina un po' la sua prova con il rosso quasi sul gong finale.

Vecino 6,5 - Sarri sceglie la sua fisicità a centrocampo e lui ripaga la fiducia del mister con una prova di sostanza. Ad inizio gara, sfiora il gol da corner. Dal 78' Cataldi sv.

Luis Alberto 6 - Le azioni della Lazio passano tutte dai suoi piedi fatati. Quando ne ha l'occasione, prova anche a rendersi pericoloso della distanza. Viene sacrificato dopo il rosso a Pellegrini. Dal 60' Hysaj 6 - Porta freschezza sulla sinistra, corsia che occupa impegnandosi soprattutto sul piano difensivo.

Felipe Anderson 6 - Buon contributo sul piano offensivo, in una partita in cui non si risparmia anche quando c'è da aiutare in fase di non possesso.

Castellanos 5,5 - Il modo in cui si batte con i centrali avversari è ammirevole, ma i palloni a disposizione sono pochi e la sua pericolosità è di conseguenza molto limitata. Dal 60' Immobile 5,5 - Non la serata migliore per il bomber biancoceleste, che fallisce un paio di occasioni invitanti.

Zaccagni 6,5 - Sprazzi del giocatore ammirato nella scorsa stagione, che imperversa sul fronte sinistro dell'attacco chiudendo le sue falcate con conclusioni o palloni messi in mezzo. Dal 66' Isaksen 6 - Entra in campo con buon piglio, creando alcune situazioni sul fronte destro dell'attacco.

Maurizio Sarri 5,5 - Ennesima serata amara per la sua Lazio, al termine di una partita poco adatta ai deboli di cuore. Da salvare la reazione alla prima espulsione, dato che porta quasi a casa lo 0-0 e sfiora il gol da 3 punti poco prima di subirlo da Okafor.

MILAN
Maignan 6 - Protagonista subito di un episodio su cui i padroni di casa protestano molto. Riesce comunque a sopperire al passaggio errato di Florenzi. Per il resto è sicuro sui palloni che arrivano dalle sue parti.

Florenzi 5,5 - Rischia di combinare una frittata con un suggerimento all’indietro che la sua squadra avrebbe potuto pagare caro. Sulle discese di Zaccagni va spesso a vuoto lasciando lo spazio per colpire agli avversari. Dal 63’ Calabria 6 - La superiorità numerica lo porta a spingere molto sulla fascia destra. Buoni i suoi spunti per Reijnders.

Kjaer 6 - Anche lui si presenta nel match con un’incertezza all’interno dell’area di rigore ma poi riesce a rimediare mettendo in corner. Sicuro in mezzo sugli attacchi biancocelesti. Dall’80’ Thiaw s.v.

Gabbia 6,5 - Non sbaglia un intervento all’interno dell’area di rigore, prende sempre il tempo giusto nell’andare a strappare il pallone dai piedi dei giocatori della squadra di Sarri. Dall’80’ Tomori s.v.

Theo Hernandez 6 - Si propone spesso sulla fascia sinistra cercando il dialogo con Leao ma Marusic dalla sua parte riesce a limitare le sue potenzialità. Non sempre perfetto nella fase di non possesso ma da una sua sgroppate nasce il gol di Okafor.

Bennacer 6 - Aiuta spesso la retroguardia facendosi trovare al limite dell’area di rigore per andare a recuperare sui possessi avversari. Può fare meglio in fase di costruzione. Dal 63’ Reijnders 6 - Più offensivo rispetto a Bennacer. Attacca molto l’area di rigore biancoceleste ed è aggressivo, in maniera regolare, sugli avversari quando attaccano.

Adli 5,5 - Leggero in alcune situazioni che porta i giocatori della Lazio ad andare a cercare l’area di rigore ma anche quando ha la sfera fra i piedi. Aiuta poco la sua squadra nel momento di spingere verso la porta di Provedel. Dal 70’ Okafor 7 - Come all’andata segna entrando dalla panchina. Questa volta il gol è decisamente più pesante e regala tre punti ai suoi.

Pulisic 6 - Si vede dopo 35 minuti di gioco quando tenta una conclusione dal limite dell’area in seguito ad un corner ma calcia in curva. Nel recupero del primo tempo impegna Provedel con una conclusione dalla distanza e nella ripresa è più vispo guadagnandosi prima il giallo e poi il rosso di Pellegrini.

Loftus-Cheek 5,5 - Prova a conquistarsi qualche calcio di punizione dal limite dell’area ma per il resto non riesce ad accendere la luce e a farsi spazio fra le maglie biancocelesti. Nella ripresa ha un guizzo ma chiama Provedel alla grande respinta.

Leao 6 - Scivola spesso sul prato bagnato dell’Olimpico. Ogni volta che accelera ha sempre un paio di avversari di fronte a lui e non riesce a pungere a dovere come lui sa fare. Segna il gol del vantaggio ma è in fuorigioco, poi serve il pallone a Okafor da cui nasce la rete del vantaggio.

Giroud 5,5 - Una mezza occasione nel primo tempo poi poco e niente. Partita difficile per il centravanti rossonero che non riesce a ricevere palloni giocabili questa sera, frenato da un Gila praticamente perfetto.

Stefano Pioli 6,5 - Il suo Milan appare imbrigliato dalla squadra di Sarri specialmente nella prima frazione di gioco. Nella ripresa, complice anche il rosso a Pellegrini, inserisce tutta la sua batteria offensiva e porta a casa i tre punti.

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile