Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Marotta non si fida della Salernitana: "Distanza di punti immensa, ma va affrontata come la Juve"

Marotta non si fida della Salernitana: "Distanza di punti immensa, ma va affrontata come la Juve"TUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
venerdì 16 febbraio 2024, 20:30Serie A
di Giacomo Iacobellis

Giuseppe Marotta, amministratore delegato dell'Inter, ha presentato la gara contro la Salernitana e fatto il punto sulla stagione dei nerazzurri. Queste le sue dichiarazioni a Sky Sport: "L'Inter deve sempre ottenere il massimo. L'allenatore allena i giocatori tutti i giorni, è lui che è in grado di valutare chi mettere in campo. Ormai le partite durano 100 minuti, i cambi sono quindi sempre importanti. La sua scelta di schierare tutti i titolari stasera contro la Salernitana è razionale, Inzaghi sta lavorando in modo egregio e non gli possiamo dire nulla. Anzi, condivido quello che ha fatto".

Sui rinnovi di Barella e Lautaro Martinez: "Non abbiamo ansia perché abbiamo a che fare con professionisti e uomini veri. In questi due mesi ci giochiamo gran parte della stagione, pensiamo al campo".

Sui colpi a parametro zero Zielinski e Taremi: "L'area tecnica sta lavorando, monitorando anche i calciatori prossimi allo svincolo. Su Zielinski confermo che c'è una grandissima attenzione da parte nostra, così come per Taremi. Vedremo in modo assolutamente trasparente di annunciare se la cosa si potrà concludere o no".

Sulla gara con la Salernitana: "Questa partita è facile solo sulla carta, nasconde delle insidie tremende. Contro la Salernitana sarà una delle partite più difficili, vincendo andremmo a 10 punti sulla seconda. Serve giocare con determinazione e motivazione, dimentichiamoci gli immensi punti di distacco che ci sono tra noi e loro in classifica oggi. La Salernitana va affrontata come se fosse la seconda della classe".

Sulla minaccia PSG per Lautaro: "Ad oggi di segnali e preoccupazioni non ce ne sono, poi se ci saranno li gestiremo nel migliore dei modo. Siamo l'Inter, non vedo la differenza tra noi e il PSG. Noi abbiamo una proprietà comunque forte, siamo competitivi anche grazie alla sicurezza che ci viene da dietro. Pensiamo al nostro cammino e ai nostri impegni".

Sulla doppia sfida di Champions con l'Atletico: "Partecipare alla Champions per noi è motivo d'orgoglio, si tratta della competizione più importante del mondo ed esserci premia il lavoro di tutte le componenti nerazzurre. Vogliamo onorare anche questo impegno nel migliore dei modi. Affronteremo una squadra scorbutica, che ha un allenatore tenace che riesce a tirare fuori il massimo dai suoi giocatori. Sarà una doppia partita non facile, io sono convinto delle capacità dei nostri giocatori e delle intuizioni del nostro allenatore".

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile