Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Monza, un'impresa riuscita a metà. Carboni e Di Gregorio le note positive

Monza, un'impresa riuscita a metà. Carboni e Di Gregorio le note positiveTUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
sabato 2 dicembre 2023, 06:15Serie A
di Luca Cilli
fonte inviato allo stadio "U-Power Stadium - Brianteo" di Monza

Valentin Carboni per un attimo ha fatto rivivere al Monza le stesse emozioni di quando più di un anno fa Christian Gytkjær firmò un successo storico, il primo in Serie A nel giorno dell'esordio in panchina di Raffaele Palladino. Solo che questa volta per l'appunto la gioia è svanita in pieno recupero, esattamente nel momento in cui Gatti con un blitz in area è riuscito a segnare il gol con cui la Juventus ha conquistato una vittoria pesantissima sotto tanti punti di vista. Se da una parte c'è la gioia della squadra momentaneamente prima in classifica dall'altra, invece, la delusione di quella allenata da Raffaele Palladino che stava per compiere una mezza impresa. Già perche riuscire a rimettere in piedi una partita molto complicata contro un avversario forte, fisico e che specie nel primo tempo ha concesso meno del minimo sindacale non è cosa da poco. E il punto sarebbe potuto essere il giusto riconoscimento per una ripresa giocata con coraggio, intensità e pazienza. Ha ragione Palladino quando sottolinea che nonostante la prima sconfitta in casa del campionato il suo Monza deve guardare il buono che comunque ha lasciato la sfida contro la Juventus. Perchè di spunti interessanti ce ne sono stati. Così come le cose che non sono andate, vedi Mota Carvalho (altra gara flop) o l'attacco che al netto dei meriti della difesa juventina ha stentato.

Azzurro Di Gregorio In una serata grigia, fredda e piovosa nel Monza "italiano" un tocco di azzurro lo ha dato Michele Di Gregorio. Semmai ce ne fosse bisogno il portiere ha dimostrato ancora una volta di essere fra i migliori interpreti nel ruolo e che ha tutto per rientrare nelle rotazioni e nelle scelte del CT dell'Italia Luciano Spalletti. In 11 metri e nel giro di un paio di secondi c'è tutto il concentrato delle sue qualità: prima il calcio di rigore parato a Dusan Vlahovic ma specialmente la ribattuta sul secondo tentativo dell'attaccante. Un mix di reattività, esplosività e senso della posizione. Tutta roba extra lusso, altro che storie. Al Monza uno così porta punti, fiducia e garanzia. All'Italia nuova linfa.

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile